Green pass, si parte: il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il Dpcm (qui il testo in Pdf) che definisce le modalità di rilascio, gli ambiti di utilizzo e i soggetti che dovranno verificare la validità dei certificati che, dal primo luglio, consentiranno di spostarsi nei Paesi Ue e nelle zone rosse e arancioni in Italia e di accedere agli eventi in cui è prevista la presenza di più persone, come matrimoni e feste private. Green pass Italia: ultime notizie. Gimbe: "Modello Macron non applicabile a breve" Green pass per trasporti e sport: quando servirà. Il governo accelera Come scaricare il Green Pass: tutti i modi per richiederlo Green pass bambini e minorenni: come ottenerlo Covid, italiani bloccati all'estero in vacanza: cosa fare Il bollettino Covid del 18 giugno: dati dalle regioni Green pass europeo: 5 domande al Parlamento europeo Zona bianca: i nuovi cambi di colore...

Green pass, si parte: il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il Dpcm (qui il testo in Pdfche definisce le modalità di rilascio, gli ambiti di utilizzo e i soggetti che dovranno verificare la validità dei certificati che, dal primo luglio, consentiranno di spostarsi nei Paesi Ue e nelle zone rosse e arancioni in Italia e di accedere agli eventi in cui è prevista la presenza di più persone, come matrimoni e feste private.

Green pass Italia: ultime notizie. Gimbe: "Modello Macron non applicabile a breve"

Green pass per trasporti e sport: quando servirà. Il governo accelera

Come scaricare il Green Pass: tutti i modi per richiederlo

Green pass bambini e minorenni: come ottenerlo

Covid, italiani bloccati all'estero in vacanza: cosa fare

Il bollettino Covid del 18 giugno: dati dalle regioni

Green pass europeo: 5 domande al Parlamento europeo

Zona bianca: i nuovi cambi di colore

Sommario

Green pass: tutte le regole

Green pass: via libera del garante per la privacy

Green pass / Cos’è

Un documento che attesta di aver fatto la vaccinazione o di essere negativi al test o di essere guariti dal Covid-19. La Certificazione contiene un Qr Code che permette di verificarne l’autenticità e la validità. La Commissione europea ha creato una piattaforma tecnica comune per garantire che i certificati emessi da uno Stato possano essere verificati nei 27 Paesi dell’Ue più Svizzera, Islanda, Norvegia e Lichtenstein. In Italia la Certificazione viene emessa esclusivamente attraverso la Piattaforma nazionale del Ministero della Salute, in italiano e inglese, in formato sia digitale sia stampabile.

Variante Delta: ecco le regioni dove circola di più

Mascherine all'aperto: faccia a faccia Draghi-Salvini

Chi può averlo

Chi ha effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni; chi ha completato il ciclo vaccinale; che è risultato negativo a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti; che è guarito dal Covid-19 nei sei mesi precedenti.

Covid, nuovi protocolli per i viaggi in aereo

L'utilizzo

La Certificazione verde Covid-19 può essere utilizzata nel nostro Paese per partecipare a eventi pubblici, feste private e matrimoni e per accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture. Servirà anche per spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in zona rossa o zona arancione. Regioni e Province autonome possono prevederne altri utilizzi.

Rivera e il rifiuto di vaccinarsi

Gli avvisi

Il sistema è accessibile da ieri. Tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 maggio saranno rese disponibili entro il 28 giugno. Quando la Certificazione sarà disponibile, il cittadino riceverà un messaggio via sms o via email (l’email proverrà da “Ministero della Salute”, il messaggio sms da “Min Salute”), ai contatti comunicati quando è stato fatto il vaccino o il test o è stato rilasciato il certificato di guarigione; il messaggio contiene un codice di autenticazione (authcode) e brevi istruzioni.

Come richiederlo

Si può acquisire la Certificazione da diversi canali: sul sito dgc.gov.it con accesso tramite identità digitale (SpidCie) oppure con Tessera Sanitaria (o con il documento di identità se non si è iscritti al SSN) in combinazione con il codice univoco ricevuto via email o SMS; nel Fascicolo sanitario elettronico; tramite l’App “Immuni” e presto anche sull’app “IO“. Chi non dispone di strumenti digitali (computer o smartphone) potrà rivolgersi al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o in farmacia.

La validità

In caso di vaccinazione: per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità fino alla dose successiva. Nei casi di seconda dose o dose unica sarà generata entro un paio di giorni dalla vaccnazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione. Nei casi di vaccino monodose la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni.

Nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall’ora del prelievo. Nei casi di guarigione da Covid-19 la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).

Leggi anche:

Draghi: "Liberi di fare seconda dose Astrazeneca". Ecco le due condizioni

Vaccini, Figliuolo a Regioni: "Cercare over 60 non ancora coperti"