Controlli del Green pass da parte degli steward allo stadio (Ansa)
Controlli del Green pass da parte degli steward allo stadio (Ansa)

Roma, 16 settembre 2021 -  Per i guariti dal Covid il green pass si avrà subito dopo la prima dose di vaccino anti Covid e non più dopo 15 giorni. E' una delle sostanziali novità previste dalla bozza del decreto (qui il testo definitivo in Pdf) che estende l'obbligo di certificazione verde a tutti i luoghi di lavoro. 

Dati del Covid in Italia del 17 settembre

Zona gialla: le regioni che cambiano colore. Rt in calo

Green pass obbligatorio: la guida

Green pass obbligatorio: multe fino a 1.500 euro. Quando scatta la sospensione dal lavoro

È quanto prevede la bozza del decreto che estende la certificazione ai luoghi di lavoro. L'articolo 4 comma 3 modifica infatti la normativa attuale sostituendo il passaggio in cui si affermava che la certificazione era valida "dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione" con le parole "dalla medesima somministrazione". In un primissimo momento sembrava che la validità scattasse per tutti dalla prima dose ma non è così.

Le nuove norme introdotte col decreto green pass, equiparate a quelle della scuola, prevedono la sospensione dello stipendio dopo 5 giorni e sanzioni da 600 a 1500 euro per chi elude i controlli. Le farmacie si atterranno al costo calmierato dei tamponi: prezzo di 8 euro per chi fa volontariato.