Caso Ferragni, regole più severe per gli influencer: l’Agcom vara le nuove linee guida

I contenuti pubblicitari dovranno essere chiaramente indicati con una scritta, ma anche gli stessi influencer dovranno essere chiaramente individuabili e contattabili.

Chiara Ferragni, 36 anni (Ansa)
Chiara Ferragni, 36 anni (Ansa)

Roma, 10 gennaio 2024 - L'Agcom vara nuove regole sugli influencer dopo il caso Ferragni. L'Autorità per le comunicazioni ha infatti approvato all'unanimità le linee guida volte a garantire il rispetto anche da parte loro delle disposizioni del Testo unico sui servizi di media audiovisivi. Tra le altre cose, si prevede che, in caso di contenuti con inserimento di prodotti, gli influencer siano tenuti a riportare una scritta che evidenzi la natura pubblicitaria del contenuto in modo prontamente e immediatamente riconoscibile.

Misure anche in materia di comunicazioni commerciali e di tutela dei diritti della persona, con un meccanismo di richiami e ordini per la rimozione o adeguamento dei contenuti. Un cambio di rotta che si annuncia epocale per il mondo dei social.

Le Linee guida dispongono, inoltre, l'avvio di un Tavolo tecnico – a cui parteciperanno anche influencer, soggetti che operano quali intermediari e le aziende – per l'adozione di un codice di condotta che definisca le misure a cui gli influencer si dovranno attenere.

Il codice sarà redatto nel rispetto dei principi che informano le Linee guida e prevederà sistemi di trasparenza e riconoscibilità degli influencer che dovranno essere chiaramente individuabili e contattabili.

"La crescente rilevanza e diffusione dell'attività degli influencer, definiti come soggetti che creano, producono e diffondono al pubblico contenuti audiovisivi, sui quali esercitano responsabilità editoriale, tramite piattaforme per la condivisione di video e social media, ha sollecitato l'Autorità ad intervenire. Le Linee guida oggi approvate costituiscono un primo importante passo", rimarca l’Agcom stessa.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui