Roma, 16 febbraio 2021 - Ansia per la variante inglese del Coronavirus. E mentre aumentano i timori di un aumento dei contagi Covid, gli scienziati si dividono sulla necessità di un lockdown totale. Oggi il nuovo bollettino del ministero della Salute evidenza una risalita dei nuovi casi ma a fronte di un numeri maggiore di tamponi. In queste ore, le regioni sono già in fermento per i cambi di colore che saranno decisi venerdì. Emilia-Romagna verso la zona arancione

Coronavirus: bollettino del 17 febbraio

Intanto sui vaccini l'Ue fa sapere: "Moderna ci ha annunciato qualche ritardo nelle consegne di febbraio, che saranno recuperate a marzo". Sulla trattativa che, secondo notizie circolate sulla stampa tedesca, sarebbe in corso per un contratto di preacquisto per ulteriori 150 milioni di dosi con l'azienda biotech americana (con cui l'Ue ha già un accordo per complessive 160mln di dosi) la portavoce ha risposto "non commentiamo sui negoziati in corso". Inanto Bruxelles studia una procedura accelerata per l'approvazione di vaccini adattati alle nuove varianti.

Vaccino Covid over 80: come prenotare regione per regione

L'Oms: "Contagi Covid dimezzati da inizio anno"

Nuove varianti tra Gb e Usa

Una nuova variante che preoccupa gli scienziati è stata trovata in Gran Bretagna. E nuove mutazioni sembrano avere origine anche negli Stati Uniti, dove ricercatori stanno indagando la possibilità che vi siano fino a sette nuove varianti originate appunto negli Usa e che presentano un maggiore livello di contagiosità. Ne scrive il New York Times citando uno studio pubblicato domenica e in cui si fa riferimento a sette crescenti derivazioni del coronavirus individuate in diversi Stati.

Test rapidi per il Covid? In Usa si faranno con l’iPhone

Il bollettino del 16 febbraio

Oggi 10.386 casi e 336 morti. I tamponi sono stati 274mila (tra molecolari e antigenici). Il tasso di positività è del 3,8%, a fronte del 4,1% di ieri (-0,3% in 24 ore). Sono 2.074 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, con un saldo giornaliero di 15 unità in meno tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 154. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono ora 18.463, con un calo di 52 unità.

Le regioni / Lombardia

I nuovi casi sono 1.696 in Lombardia. I morti sono 38. I tamponi effettuati sono stati 29.846 (di cui 20.517 molecolari e 9.329 antigenici), con un rapporto rispetto ai positivi del 5,6%. I pazienti covid in terapia intensiva salgono a 373 (+7), mentre i ricoverati a 3.693 (+121). Ieri, a fronte di 14.260 tamponi, c'erano stati 945 contagi, con un tasso di positività del 6,6%.

Campania

Sono 1.135 i nuovi casi in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 961 asintomatici e 38 sintomatici, su 14.156 tamponi (3.164 antigenici). I deceduti sono 17, 12 nelle ultime 48 ore, 5 in precedenza ma registrati ieri, portando il totale dall'inizio della pandemia a 4.039. I guariti sono 1.194, per un totale di 171.998.

Emilia-Romagna

Calano, in Emilia-Romagna, i contagi che, dopo cinque giorni, tornano sotto quota mille. I nuovi positivi sono infatti 968, peraltro individuati su 34.678 tamponi, fra molecolari e antigenici. Si contano 35 morti. I casi attivi, cioè i malati effettivi, scendono a 37.037 (-516 rispetto a ieri). Il 94,2% di loro sono in isolamento domiciliare perché hanno sintomi che non richiedono cure ospedaliere. Salgono, però, i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 175, tre in più di ieri e 1.975 negli altri reparti Covid (+7). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 250 nuovi casi; poi Modena (194); Rimini (80); Cesena (79); Reggio Emilia (78); Ravenna (67); Parma (58); Ferrara (56), Piacenza (44). Seguono quindi Imola (35) e Forlì (27). Nelle ultime 24 ore, inoltre, sono stati effettuati 21.004 tamponi molecolari, per un totale di 3.207.026. Il primo studio sulla diffusione della variante inglese nella regioni evidenzia un dato pari la 27,9% dei contagi.

Lazio

Sono 894 i nuovi casi riscontrati nel Lazio e 32 i decessi. I ricoverati in terapia intensiva sono 253, uno in meno rispetto a ieri. In calo anche i ricoveri ordinari che diminuiscono di 25. I guariti nella Regione sono 2.031. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 3%. I casi a Roma città sono sotto quota 600.

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 771 nuovi positivi (di cui 141 dopo test antigenico), pari al 4,1% dei 18.824 tamponi eseguiti, di cui 11.315 antigenici. I ricoverati in terapia intensiva sono 141 (- 3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.900 (- 33 rispetto a ieri). Sono 37 i decessi, di cui 3 di oggi. 

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 10.100 test e sono stati registrati 694 casi positivi: 237 in provincia di Bari, 82 in provincia di Brindisi, 48 nella provincia BAT, 96 in provincia di Foggia, 48 in provincia di Lecce, 179 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 34 decessi.

Veneto

Sono 638 i nuovi positivi in Veneto nelle ultime 24 ore a fronte di 35mila tamponi effettuati (l'1,82%). Sono 1.518 i ricoverati ad oggi, meno 12 rispetto a ieri in terapia intensiva e meno 51 nelle aree non critiche. Sono 42 i nuovi decessi rispetto a ieri per un totale di 9.551 morti dall'inizio dell'emergenza ad oggi.

Sicilia

Tornano a crescere i contagi in Sicilia. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute i nuovi positivi sono 625. I tamponi effettuati sono stati 22.868 determinando un indice di positività che cresce al 2,7%. Quasi stabili i decessi, 22 (+1), mentre i guariti sono 672 e gli attualmente positivi calano di 69 unita' a 34.480. Tornano a calare i ricoveri nei reparti ordinari, 1.005 (-30), e nelle terapie intensive, 158 (-7) con 5 nuovi ingressi.

Alto Adige

Cinque decessi, 564 nuovi casi covid e 465 pazienti ospedalizzati: sono questi i principali dati dell'ultimo bollettino covid dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 2.231 tamponi pcr e 9.998 test antigenici, registrando 157 tamponi pcr positivi e 407 antigenici positivi. Nei normali reparti ospedalieri si trovano 258 pazienti, nelle cliniche private 163 e in terapia intensiva 44. In quarantena si trovano attualmente 15.750 altoatesini. Da lunedì in Alto Adige ci sarà molto probabilmente una ulteriore stretta. E questo dopo la conferma dei 6 casi di variante Covid sudafricana nella zona dei Burgraviato, ovvero Merano, Rifiano, San Pancrazio in Val d'Ultimo e Moso in Passiria. Allo studio possibili limitazioni alla scuola: da lunedì potrebbero non riaprire la scuola materna, la scuola elementare e la scuola media mentre le scuole superiori proseguiranno con la didattica a distanza.

Abruzzo

In Abruzzo registrati 493 nuovi casi. Sette decessi nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 12.304 (+327 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 685.912 tamponi molecolari (+5.765 rispetto a ieri) e 177.086 test antigenici (+4.357 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 4,9%. Sono 535 i pazienti (-2 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva. Sono 64 (+7 rispetto a ieri con 11 nuovi ricoveri) quelli in terapia intensiva. Del totale dei casi positivi, 12.739 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+11 rispetto a ieri), 11.683 in provincia di Chieti (+112), 11.900 in provincia di Pescara (+329), 11.887 in provincia di Teramo (+33), 407 fuori regione (+5) e 175 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Toscana

I nuovi casi positivi in Toscana sono 444 su 17.282 test di cui 8.691 tamponi molecolari e 8.591 test rapidi, con un tasso dei nuovi positivi del 2,57% (5,9% sulle prime diagnosi). Il dato dei nuovi casi è in linea con quello di ieri (erano 428), con un numero di test più che raddoppiato (erano 7.684), e questo porta a dimezzare sostanzialmente il tasso di positivi (era del 5,57%). Gli attualmente positivi sono oggi 12.311, -0,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 851 (6 in più rispetto a ieri), di cui 133 in terapia intensiva (1 in più). I decessi sono 15.

Le varianti allarmano la Toscana. Zona arancione, rischio per un mese

Marche

Nelle Marche individuati nelle ultime 24 ore 277 nuovi casi di 'Covid-19', il 16,5% rispetto ai 1.675 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il giorno precedente, i positivi erano stati 128, il 25,8% dei 495 test effettuati. I contagi sono stati individuati 58 in provincia di Macerata, 87 in provincia di Ancona, 65 in quella di Pesaro-Urbino, 18 nel Fermano, 29 nel Piceno e 20 fuori regione. Questi casi comprendono 31 soggetti sintomatici. Sempre ieri, sono stati effettuati 1.320 test antigenici e riscontrati 48 casi di positività (3,6%), che saranno sottoposti al tampone molecolare, e 1.967 tamponi nel percorso guariti, che fanno scendere il rapporto complessivo positivi/testati al 9,2% rispetto al 21,3% del giorno precedente.

Ricoverato l'ex governatore Luca Ceriscioli

Umbria

Resta sostanzialmente stabile nell'ultimo giorno il quadro dei ricoverati Covid in Umbria, 547, uno in meno di ieri, 84 dei quali (dato stabile per il secondo giorno consecutivo) in terapia intensiva. Registrati però altri 11 morti. I nuovi positivi sono 233, 89 i guariti, e 8.285 gli attualmente positivi, 133 in più di ieri. Analizzati 4.438 tamponi e 3.680 test antigenici. Con un tasso di positività del 2,8% sul totale (era il 3,9 lo stesso giorno di una settimana fa) e del 5,2% sui soli molecolari (era il 7,4 martedì scorso).

Liguria

La pandemia in Liguria ha provocato altre 10 vittime (tra i 57 e i 91 anni), con 221 nuovi contagi, dopo 4.028 test molecolari e 2.707 test antigenici rapidi, con un'incidenza che scende dunque al 3,28% sul totale dei test eseguiti. Gli ospedalizzati si riducono a 646 (-9), con 59 malati in terapia intensiva (-2). Il totale dei casi positivi si riduce di 32 unità a 5.742. I soggetti in sorveglianza attiva sono 5.815 in tutta la regione (erano 5.569 ieri). Rispetto ai nuovi contagi, sale il numero nel Ponente, con Imperia che registra 81 nuovi positivi. Sono 73 su Genova (64 nell'Asl3 genovese e 9 nell'Asl del Tigullio), 40 a Savona, 27 a Spezia.

Le altre regioni

In Friuli Venezia Giulia 175 nuovi positivi e 10 decessi. La Calabria registra 121 contagi e un morto. In Basilicata 83 contagi e un decesso. In Sardegna 66 nuovi casi e 7 morti.