Covid, la mappa dell'Italia del 21 aprile 2021
Covid, la mappa dell'Italia del 21 aprile 2021

Roma, 21 aprile 2021 - Bollettino sul Coronavirus in Italia di Ministero della Salute e Protezione civile: aumentano i contagi giornalieri, mentre cala la pressione sugli ospedali. Dati sempre più al centro dell'attenzione in vista delle riaperture del 26 aprile. Il nuovo decreto Covid (bozza in Pdf) sarà valido da quel giorno al 31 luglio. Il coprifuoco dovrebbe restare alle 22, malgrado le Regioni volessero spostarlo alle 23. Dal 26 torneranno le zone gialle, in molti rientreranno a scuola e potranno riprendere molte attività all'aperto. Riaprono con gradualità ristoranti e spettacoli. Arriva la 'carta verde' per gli spostamenti tra le Regioni: chi la falsifica rischierà il carcere. "Penso che forse oltre 11 regioni passeranno al giallo", sostiene il ministro Maria Stella Gelmini.

Covid e scuola: un anno di false promesse. Tamponi, aule, autobus

Coprifuoco, pressing delle regioni: "Spostare almeno alle 23"

L'Istat, nel report sulle cause di morte durante la prima ondata della pandemia, segnala che a marzo-aprile del 2020 i decessi in eccesso in Italia sono stati 49mila rispetto alla media durante lo stesso periodo nei 5 anni precedenti. Il 60% è attribuibile al Covid (29.210), il 10% a polmoniti e il 30% ad altre cause. Sul totale dei decessi per Covid l'85% è di over 70, tra i 50-59enni uno su 5. In quei due mesi il Covid è stato la seconda causa di morte, con un numero di decessi di poco inferiore a quello dei tumori e più del doppio di quello delle cardiopatie ischemiche.

image

Dopo l'ok di Ema e Aifa, distribuite a partire da oggi le 184mila dosi del vaccino Johnson&Johnson, raccomandati per gli over 60, immagazzinate a Pratica di Mare. Il Commissariato straordinario Francesco Paolo Figliuolo ha aggiunto che "inizierà oggi la consegna alle Regioni di oltre 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer".

Poveri italiani, sfibrati dal Covid. Sei milioni vivono nella paura

Il bollettino del 21 aprile

Secondo quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute, sono 13.844 i casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 12.074 di ieri, ma con 350.034 tamponi, 56 mila più rispetto a 24 ore fa. Tanto che il tasso di positività cala leggermente dal 4,1 al 3,9%. In leggera discesa anche i decessi, 364 (ieri 390), per un totale di 117.997 vittime dall'inizio dell'epidemia. Prosegue il calo dei ricoveri: le terapie intensive sono 75 in meno (ieri -93) con 155 ingressi del giorno, e scendono a 3.076 in tutto, mentre i ricoveri ordinari registrano -471 unità (ieri -487), per un totale di 22.784. La regione con più casi odierni è la Lombardia (+2.095), seguita da Campania (+1.881), Sicilia (+1.288), Lazio (+1.161), Puglia (+1.141) e Veneto (+1.094). Il totale dei contagi sale a 3.904.899. I guariti sono 20.552 (ieri 22.453), per un totale di 3.311.267. Ancora giù il numero delle persone attualmente positive, 7.080 in meno (ieri -10.774): i malati attivi sono ora 475.635. Di questi, 449.775 pazienti sono in isolamento domiciliare.

Le Regioni / Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 2.095 casi di Covid-19, di cui 98 'debolmente positivi', e 72 morti. Dall'inizio della pandemia i decessi in regione sono 32.458. I tamponi processati sono 49.417 (di cui 32.452 molecolari e 16.965 antigenici), con un indice di positività del 4,2%. I guariti/dimessi sono 2.552 (totale complessivo: 696.076, di cui 4.284 dimessi e 691.792 guariti). I pazienti Covid in terapia intensiva scendono a 667 (-8), mentre i ricoverati a 4.522 (-117). Ieri, a fronte di 46.901 tamponi effettuati, c'erano stati 1.670 contagi e 67 morti, con una positività del 3,5%.

Campania

Cala in modo significativo, rispetto a ieri, il tasso di incidenza positivi-tamponi molecolari in Campania: i nuovi casi di Covid 19 sono 1.881 su 20.367 test, con un rapporto che scende al 9,23% rispetto all'11,01 del bollettino precedente. I nuovi sintomatici sono 588, le vittime 30 (25 decedute nelle ultime 48 ore, cinque risalenti ai giorni precedenti), i guariti 1.753. Cala la pressione sulle terapie intensive, con 144 posti occupati (-9) mentre sale di dieci unità in 24 ore il numero dei ricoveri Covid in degenza ordinaria, attestandosi a 1.534.

Sicilia

Nelle ultime 24 ore in Sicilia sono stai scoperti 1.288 casi Covid grazie a 29.049 tamponi molecolari e antigenici. Il report registra inoltre dieci decessi e 989 guarigioni tra ieri e oggi: numeri che fanno salire il dato sugli attuali positivi nelle nove province siciliane a 25.188, 289 più di ieri. La provincia con l'incremento maggiore di casi nelle ultime 24 ore è Catania, con 517 nuovi positivi, seguita da Palermo (298) e Caltanissetta (110). Questi i nuovi casi nelle altre sei province dell'Isola: Messina e Siracusa 98, Agrigento 90, Trapani 43, Enna 27, Ragusa 7. I positivi ricoverati in regime ordinario sono 1.274, quelli in terapia intensiva e sub-intensiva 182.

Lazio

Oggi su oltre 16mila tamponi nel Lazio (+3.278) e quasi 17mila antigenici per un totale di oltre 33mila test, si registrano 1.161 casi positivi, 52 morti e 2.539 guariti. Aumentano dunque i casi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi e' a 6%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale e' al 3%. I casi a Roma citta' sono a quota 400. Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanita' Alessio D'Amato.

Puglia

Resta ancora sostenuto il contagi in Puglia, con un'incidenza che continua a sfiorare i 250 casi per 100mila abitanti. A fronte di 12.937 test sono stati registrati oggi 1.141 contagi: 406 in provincia di Bari, 104 in provincia di Brindisi, 105 nella provincia BAT, 35 in provincia di Foggia, 202 in provincia di Lecce, 289 in provincia di Taranto, un caso di residente fuori regione, un caso di provincia di residenza non nota e' stato riclassificato e attribuito. Sono stati inoltre registrati 25 decessi: 5 in provincia di Bari, uno in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, uno in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.116.904 test, 168.250 sono i pazienti guariti e 49.353 sono i casi attualmente positivi.

Veneto

Torna sopra quota mille nuovi positivi nelle 24 ore (sono 1.094) il Veneto, a fronte di 52mila tamponi (una incidenza del 2%). Superati i 9 milioni di tamponi totali dal 21 febbraio 2020 ad oggi. Si conferma la discesa del totale dei ricoveri, oggi a quota 1.685, 43 in meno rispetto a ieri. Venti i decessi.

Piemonte

Sono 48 i decessi in Piemonte. Sono 1.026 i nuovi casi (di cui 109 dopo test antigenico), pari al 5,1% di 20.188 tamponi eseguiti, di cui 9.867 antigenici. Dei nuovi casi gli asintomatici sono 470 (45,8%). I ricoverati in terapia intensiva sono 277 (-4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.666 ( -87 rispetto a ieri).

Toscana

Sono 936 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 25.175 test di cui 14.596 tamponi molecolari e 10.579 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,72% (11,5% sulle prime diagnosi). Il dato dei contagi è superiore a ieri quando erano stati censiti 644 nuovi casi, su 23.031 test totali elaborati e un tasso del 2,80%. Le vittime sono 31. Quindi gli attualmente positivi sono ora 24.473 (-2,4% su ieri): tra loro i ricoverati in ospedale sono 1.808 (-14 pazienti su ieri) di cui 257 in terapia intensiva (-12). Altri 22.665 positivi sono in isolamento a casa con sintomi o senza sintomi (-584 su ieri, -2,5%). 

Emilia Romagna

Sono 760 i nuovi casi di positività al Coronavirus individuati, in Emilia-Romagna, nelle ultime 24 ore, sulla base di 27.263 tamponi refertati. Si contano ancora 23 vittime, che portano il totale dei morti a 12.690 dall'inizio della pandemia. Prosegue il calo dei ricoverati. Dei nuovi positivi, la cui età media è di 41,2 anni, 355 sono asintomatici, individuati attraverso screening e contact tracing. I casi attivi scendono (sono 58.533), mentre sale la percentuale (96%) dei pazienti in isolamento domiciliare perché non necessitano di cure particolari. I ricoverati in terapia intensiva sono quattro in meno di ieri (287), mentre quelli negli altri reparti Covid 2.115 (-55). La provincia con il maggior numero dei contagi è Reggio Emilia (157) seguita da Bologna (105) e Modena (83). Quattro morti sono stati registrati nel Riminese, tre a Bologna, Modena, Ravenna e Parma, due a Ferrara, Reggio Emilia e in provincia di Forlì-Cesena, uno a Piacenza.

Marche

Nelle ultime 24 ore, nelle Marche, sono registrati 7 morti 388 nuovi casi di Covid, il 14,2% rispetto ai 2.723 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati è in crescita: il giorno precedente era stato del 12%, con 211 nuovi casi su 1.764 tamponi. I nuovi casi sono stati individuati sono 78 in provincia di Macerata, 73 in provincia di Ancona, 100 in quella di Pesaro-Urbino, 44 nel Fermano, 84 nel Piceno e 9 fuori regione. Questi comprendono 60 soggetti sintomatici.

Sardegna

Ci sono 9 nuovi decessi in Sardegna per Coronavirus, 303 nuovi casi. I test in più eseguiti nelle ultime 24 ore sono stati 3.462. In ospedale sono ricoverati 375 pazienti (-2), 55 (-3) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.514, quelle in più guarite sono 333.  Dei 52.316 casi positivi complessivamente accertati, 13.552 (+53) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.918 (+54) nel Sud Sardegna, 4.574 (+40) a Oristano, 10.299 (+50) a Nuoro, 15.973 (+106) a Sassari.

Liguria

Sono altri 13 i nuovi decessi di persone positive al coronavirus registrati nel bollettino odierno, diffuso da Regione Liguria. Le vittime da inizio emergenza sono salite a 4.103. Scendono invece i ricoveri ospedalieri: al momento, nei nosocomi della Liguria ci sono 654 pazienti Covid, 12 in meno di ieri. Di questi, 68 sono in terapia intensiva. Il report segnala anche 266 nuovi casi. Nelle ultime 24 ore effettuati 4.618 tamponi molecolari e 2.794 antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 537.460 consegnati, ne sono stati somministrati 500.102, ovvero il 93%.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di di 8.535 test sono state riscontrate 263 positività al Covid, pari al 3,08%. Nel dettaglio, 206 contagi sono stati rilevati dall'analisi di 5.963 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 3,45%; 57 da 2.572 test rapidi antigenici (2,22%). I decessi registrati sono 7 ai quali si aggiunge una morte pregressa. I ricoveri nelle terapie intensive sono 48 (-3), quelli in altri reparti 339 (-5).

Le altre regioni

In Abruzzo i contagi sono 163 e i decessi 2. In Alto Adige le infezioni sono 137 (90 molecolari e 47 antigenici). In Umbria 108 nuovi casi, in Molise 47. In Valle d'Aosta 46 contagi e 2 morti. Anche in Trentino sono 120 i nuovi casi positivi e si registrano anche un decesso.