Roma, 21 aprile 2021 - In consegna questa mattina oltre 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer che saranno distribuite direttamente alle regioni. E, dopo il via libera dell’Ema di ieri, inizia anche la distribuzione dei 184mila sieri Johnson&Johnson stoccati a Pratica di Mare. Il governo vuole accelerare sulla campagna di immunizzazione come conferma il ministro Mariastella Gelmini. “Finalmente le dosi stanno arrivando, l'obiettivo è arrivare presto a 400mila somministrazioni al giorno”, ha detto la titolare degli Affari regionali.

Covid: il bollettino del 21 aprile

In arrivo 1,5 milioni di dosi di Pfizer

Al via oggi la consegna alle Regioni di oltre 1.5 milioni di dosi di vaccino Pfizer che sono arrivate n mattinata presso gli aeroporti di Ancona, Bergamo Orio al Serio, Brescia Montichiari, Bologna, Malpensa, Napoli, Pisa, Roma Ciampino e Venezia. “Le dosi verranno consegnate direttamente alle strutture designate dalle Regioni, per la successiva distribuzione ai punti di somministrazione” - afferma in una nota l’ufficio stampa del generale Francesco Figliuolo, Commissario straordinario per l’emergenza Covid. Intanto la casa farmaceutica annuncia che fornirà, su richiesta della Commissione Europea, altre 100 milioni di dosi ai 27 Stati Ue. Il totale dei vaccini garantiti sarà dunque di 600 milioni. "Il vaccino Pfizer coprirà due terzi della popolazione europea", stima il direttore commerciale di BioNTech, Sean Marett.

J&J come Astrazeneca

E sul fronte della lotta al Covid arrivano buone notizie in seguito allo sblocco del vaccino J&J. Nella giornata di ieri si è pronunciata l’Ema ribadendo l’estrema rarità di eventi di trombosi a seguito della somministrazione del siero. Parte oggi quindi la distribuzione delle 184mila dosi di vaccino Jansen immagazzinate presso l’hub di Pratica di Mare dopo la sospensione per accertamenti del 13 aprile scorso. Anche per J&J si seguiranno le indicazioni già fornite per Astrazeneca. Nella circolare del ministero della Salute, inviata ad enti e Regioni e firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, si legge infatti che per il vaccino J&J "si raccomandano le stesse condizioni di utilizzo del vaccino Vaxzevria" di Astrazeneca. Pertanto, il vaccino Janssen, il cui uso è approvato a partire dai 18 anni di età, dovrà essere preferenzialmente somministrato a persone di età superiore ai 60 anni".

Gelmini: "Obiettivo 400mila somministrazioni"

“Siamo impegnati in un'unica direzione che è quella di vaccinare e vaccinare", ha affermato, dal canto suo, Mariastella Gelmini, ministro degli Affari Regionali. "Il Governo ha portato le somministrazioni giornaliere da 100-150mila al giorno a oltre 350mila - ha detto ai microfoni di Rtl 102.5  -. Ma l’obiettivo è arrivare presto alle 400mila vaccinazioni in 24 ore". I presupposti ci sono. “Finalmente le dosi stanno arrivando - ha detto ancora Gelmini - , la collaborazione tra il generale Figliuolo e le Regioni sta proseguendo bene, c'è gioco di squadra, le dosi non rimangono in frigorifero, ma vengono somministrate". Fra qualche settimana "questo dovrebbe portare a una forte riduzione di decessi (390 anche ieri). Il virus però circola ancora e sono necessarie cautela e prudenza da parte di tutti . ha concluso il ministro -. È una responsabilità collettiva che riguarda i comportamenti di ciascuno di noi”.