Roma, 6 novembre 2021 - Restano stabili i nuovi contagi Covid in Italia, calano i morti e crescono ancora i ricoveri. E' questa la fotografia che emerge dal bollettino di oggi diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione civile. Nel complesso il quadro epidemiologico del nostro Paese non muta, anche se sono peggiorati l'indice Rt nazionale (ora è superiore all'1) e l'incidenza (53 su 100mila abitanti). "In una fase di recrudescenza del virus come quella a cui stiamo assistendo a livello europeo in questo momento, è giusto accelerare sulla somministrazione dei richiami", ha detto il ministro Roberto Speranza. 

Terza dose vaccino anti Covid: come prenotarsi

Covid in italia: i dati del 6 novembre 2021

Sommario

E la corsa al booster coinvolge anche altri Paesi: la Gran Bretagna, ad esempio, ha deciso di consentire di anticipare di un mese la terza dose (da 6 a 5 dopo dopo la seconda). Intanto, mentre la quarta ondata sta investendo l'Europa, l'Austria ha deciso di imporre l'obbligo di un pass (certificato di vaccinazione o di guarigione) per poter accedere a hotel, ristoranti e musei. "L'introduzione del Green pass ha come obiettivo quello della riduzione del rischio" di trasmissione del virus "e di tenere aperte attività e ridurre il rischio di focolai all'interno di queste strutture", ha ribadito Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione del ministero della Salute, intervenendo al Festival della Scienza Medica di Bologna. Anche questo sabato, però, come ormai avviene da settimane, in molte città italiane si stanno svolgendo manifestazioni contro la certificazione verde.

Zona gialla in Italia: quali regioni rischiano e da quando

Il bollettino Covid di oggi

Sono 6.764 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore in Italia, stesso numero registrato ieri (qui tutti i dati del 5 novembre). I tamponi effettuati sono però 491.962 (ieri 543.414) per cui il tasso di positività sale all'1,4% (+0,1%). Cala il numero delle vittime: 31 contro i 51 del giorno precedente (il totale è 132.365 dall'inizio della pandemia). In crescita anche la pressione sulle strutture ospedaliere, almeno in relazione ai ricoveri ordinari che sono 3.173, più 49 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 392 (tre in meno) con 23 ingressi del giorno (ieri erano stati 37). 

Balzo del Lazio (+807), ma la regione con il maggior numero di casi (+823) è la Lombardia. Sopra i 700 contagi anche Veneto (+773) e Campania (+767). Gli attualmente positivi diventano 93.693 (+3.337 rispetto a ieri) di cui 90.128 in isolamento domiciliare mentre i pazienti dimessi/guariti sono 4.576.167 (+3.392). Il numero totale dei casi da inizio pandemia sale a 4.802.225.

Regioni / Lombardia

Sono 823 i nuovi positivi al Coronavirus in Lombardia (ieri 840) a fronte di 96.445 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 4 decessi (ieri 7), che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 34.198. Le persone ricoverate con sintomi sono 332 di cui 47 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 10.644 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 852.851 (+352). Gli attualmente positivi in totale sono11.023 (+467). I nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 286, Brescia 99, Varese 52, Monza e Brianza 81, Como 45, Bergamo 60, Pavia 31, Mantova 26, Cremona 35, Lecco 16, Lodi 22, Sondrio 21.

Lazio

In Lazio sono 807 i nuovi casi positivi (+91), rilevati su 17.094 tamponi molecolari e 26.345 tamponi antigenici per un totale di 43.439 test. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,8%. I decessi sono invece 5 (-2), mentre 480 sono i ricoverati (+6) di cui 59 in terapie intensive (-1). I guariti sono 441. I casi a Roma città sono a quota 359.

Veneto

Crescono ancora i casi di Coronavirus in Veneto: nelle ultime 24 ore sono 773 i nuovi positivi, che portano il totale dei contagiati a 484.238. Si registrano 4 decessi, che portano il totale delle vittime a 11.846. Sale oltre quota 12 mila (12.153) il numero degli attuali positivi, 320 in più rispetto alle 24 ore precedenti. La situazione clinica resta stabile, con 235 ricoverati in area non critica (+1) e 47 (+1) nelle terapie intensive. 

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 767 positivi al Coronavirus e un decesso. I tamponi processati ieri sono 24.283. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 17 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 268 occupati.

Emilia Romagna

L'Emilia Romagna registra 561 positivi in più rispetto a ieri, su un totale di 28.369 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 1,9%, mentre l'età media dei nuovi casi è 41,7 anni. Non ci sono invece nuovi decessi. Gli attualmente positivi sono  8.179 (+332). Di questi, le persone in isolamento a casa, sono complessivamente 7.825 (+320), il 95,6% del totale dei casi attivi. In calo le terapie intensive: i pazienti ricoverati sono 36 (-4 rispetto a ieri), 318 quelli negli altri reparti Covid (+16). 

Toscana

Sono 459 i nuovi casi registrati nelle 24 ore in Toscana a fronte di 28.511 test di cui 8.935 tamponi molecolari e 19.576 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 1,61% (5,2% sulle prime diagnosi). Si conferma il trend di crescita dei contagi (ieri erano 381), a fronte di un minore numero di test rispetto al giorno precedente (erano 30.949), e conseguentemente aumenta il tasso di positività (era 1,23%). Gli attualmente positivi sono oggi 6.424, +2,9% rispetto a ieri. I ricoverati sono 301 (3 in più rispetto a ieri), di cui 26 in terapia intensiva (1 in meno). Si registrano due nuovi decessi legati al virus.

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 409 nuovi contagi e due morti. Le persone ricoverate in terapia intensiva risultano essere 17, mentre i pazienti in altri reparti sono 110. I decessi complessivamente ammontano a 3.875.

Piemonte

In Piemonte sono 391 i contagi accertati su 60.642 tamponi diagnostici, di cui 51.725 antigenici. Il tasso di positività è allo 0,6%, mentre la quota di asintomatici è del 52,7%. Resta invariato, per il secondo giorno consecutivo, il numero totale dei ricoverati Covid in terapia intensiva, 21, mentre negli altri reparti si registra una diminuzione di 8 pazienti, con totale sceso a 198. Due i decessi, relativi a giorni precedenti, il totale delle vittime da inizio pandemia è aggiornato a 11.826. Le persone in isolamento domiciliare sono 4.501, i nuovi guariti 225.

Alto Adige

In Alto Adige, nelle ultime 24 ore, su 1.298 tamponi PCR processati sono stati individuati 273 nuovi casi positivi. Non ci sono stati nuovi decessi. I test antigenici eseguiti ieri sono stati 7.227. Sono 55 (-5) i pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri e altri 3 (+1) si trovano nei reparti di terapia intensiva. In isolamento a Colle Isarco e Sarnes si trovano sei pazienti. Attualmente le persone in quarantena sono 3.786 (-49).

Calabria

In Calabria sono 244 i nuovi contagi registrati (su 4.776 tamponi effettuati), +96 guariti e zero morti (per un totale di 1.454 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +148 attualmente positivi, +143 in isolamento, +5 ricoverati mentre restano stabili le terapie intensive (per un totale di 8).

Puglia

In Puglia sono stati rilevati 239 i nuovi casi su 19.418 test giornalieri registrati. Due le persone morte, mentre delle 3.331 persone attualmente positive,142 sono ricoverate in area non critica e 19 in terapia intensiva (ieri erano 20). I nuovi casi sono così distribuiti per provincia: 43 nel Barese, 7 nella Bat, 26 nel Brindisino, 52 nel Foggiano, 33 in provincia di Lecce e 73 nel Tarantino. Uno residente fuori regione e 4 in provincia in via di definizione. Complessivamente sono 6.845 le persone morte in seguito all'infezione.

Marche

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 172 nuovi casi, l'8,5% rispetto ai 2.014 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 14%, con 252 casi su 1.798 tamponi). Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi sale così a 117.042. Non si registrano nuovi decessi. Sono 85 i pazienti assistiti nei reparti ospedalieri, 3 più di ieri, e 6 nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 23 pazienti (+2). 

Le altre regioni

In Abruzzo si sono registrati 145 nuovi positivi e 4 ricoveri in più in area medica (il totale è 70), mentre resta invariato il numero dei pazienti ricoverati in rianmiazione (7). In Liguria sono stati individuati altri 130 casi, mentre non ci sono variazioni nel numero degli ospedalizzati che restano 91 di cui 9 in Intensiva. I nuovi casi di positività in Umbria sono 85 e c'è anche un nuovo decesso (1.467 in tutto), mentre il numero degli attualmente malati è ora di 1.371. In Sardegna si registrano 76 nuovi casi, mentre restano stabili i ricoveri (45 in area medica e 6 in terapia intensiva). In Basilicata sono 31 i nuovi positivi su un totale di 902 tamponi processati. Infine la Valle d'Aosta registra 5 nuovi contagi, mentre il Molise 2.

Rianimazioni: mappa interattiva