Mercoledì 29 Maggio 2024

Palermo, riscaldamento rotto a scuola: bimba ricoverata in ipotermia

La piccola aveva iniziato a tremare in classe. La maestra ha allertato i genitori. La Flc Cgil Palermo: "La preside aveva segnalato ripetutamente il guasto"

La scuola elementare Emanuela Loi a Palermo (Ansa)

La scuola elementare Emanuela Loi a Palermo (Ansa)

Palermo, 26 gennaio 2023 - A Palermo una bambina di quinta elementare è finita in ipotermia perchè i termosifoni nella sua classe erano spenti: da giorni la scuola era senza riscaldamento per un guasto. La piccola scolara della"Emanuela Loi" in via Dogali, martedì scorso mentre era in classe ha iniziato a tremare e a sentire intorpidimento alle gambe per il freddo provato. 

La maestra ha subito allertato la segreteria dell'Istituto che ha immediatamente avvisato i genitori. La bambina è stata accompagnata al pronto soccorso in ambulanza al pronto soccorso, dove i medici le hanno riscontrato un leggero stato di ipotermia. 

Sul caso è intervenuta la Flc Cgil Palermo, le parole del segretario Fabio Cirino: "Esprimiamo solidarietà e vicinanza alla dirigente scolastica Rosaria Corona dell'istituto Emanuela Loi di Passo di Rigano, alla piccola studentessa, a tutti gli studenti, e a tutti i dirigenti scolastici che, nonostante l'abnegazione e l'enorme lavoro che svolgono ogni giorno si sentono spesso soli e abbandonati in trincea a combattere contro le inefficienze delle strutture edilizie scolastiche. La preside aveva segnalato il problema dell'impianto di riscaldamento inutilizzabile ripetutamente e, addirittura, nemmeno i solleciti da parte della prefettura hanno consentito la risoluzione del problema". 

L'Amministrazione comunale ha fatto sapere che il guasto all'impianto di riscaldamento è stato risolto. Il vice presidente vicario del Consiglio comunale, Giuseppe Mancuso ha confermato: "Avendo appreso la notizia, da parte dei genitori degli alunni che frequentano le scuole Edmondo de Amicis e Boccadifalco-Tomasi di Lampedusa (che comprende il plesso Emanuela Loi, ndr), del mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento, con conseguente grave disagio a causa delle basse temperature di questi giorni dei bambini che svolgono le loro attività didattiche in queste condizioni, ho trasmesso delle note, a chi di competenza, al fine di sollecitare il ripristino degli stessi con urgenza per consentire all'intera comunità scolastica, di poter esercitare il loro diritto all'istruzione in modo consono. Faccio presente, inoltre, che questa situazione di disagio viene vissuta in diverse scuole di Palermo", ha sottolineato Mancuso.