Domenica 23 Giugno 2024

Abuso d’ufficio, ecco la riforma

Migration

Abuso d’ufficio e traffico di influenze, il governo si muove. Si è infatti aperto al ministero della Giustizia un tavolo di discussione. Il ministro, Carlo Nordio, il viceministro Francesco Paolo Sisto, e i sottosegretari, Andrea Delmastro Delle Vedove ed Andrea Ostellari, vogliono proporre un disegno di legge governativo "che miri a superare la paura della firma degli amministratori pubblici, sconfiggendo la burocrazia difensiva, dando così forte impulso all’economia – si legge in una nota –. Lo strumento normativo sarà costituito da radicali interventi in tempi brevissimi sui reati di abuso d’ufficio e di traffico di influenze, nel modo più idoneo a raccogliere le istanze ripetutamente formulate dall’Anci anche in occasione degli ultimi incontri".

ll Guardasigilli, nel Question Time alla Camera, ha affrontato il delicato tema dei costi delle intercettazioni "esorbitanti e disomogenei sul territorio nazionale: il mio auspicio è che venga affidato agli uffici giudiziari un budget che non possa essere superato annualmente". Secondo i dati del ministero la spesa per le intercettazioni telefoniche si attesta sui 170 milioni di euro annui.