(Foto: Xing et al., Cretaceous Research, 2018)
Nell'ambra non rimangono intrappolati soltanto gli insetti: uno studio apparso su Cretaceous Research descrive infatti una chiocciola che, come la zanzara di Jurassic Park, ha "riposato" nella resina per circa 99 milioni di anni. Il reperto fossile risale al Cretaceo, quando la Terra era dominata da giganteschi predatori come il T. rex.

OGGI COME ALLORA
Come si intuisce dalla foto, l'animale preistorico è rimasto quasi intatto per svariate ere, conservando integri sia i delicatissimi gusci, sia i tessuti morbidi. Le analisi morfologiche suggeriscono che si tratti di un antenato dei moderni gasteropodi terrestri: secondo i paleontologi il fossile non è solo una rarità, ma stabilisce anche il primato di più antica chiocciola mai ritrovata nell'ambra.

FUGA FALLITA
Curiosità nella curiosità, la chiocciola era probabilmente viva quando è rimasta invischiata nella resina. Il corpo appare in tensione, con una bolla d'aria in corrispondenza della testa: testa. "Le parti molli della lumaca sono molto tese, e questo potrebbe significare un ultimo tentativo di fuga senza successo", si legge nell'articolo.

ANIMALI PREISTORICI E DOVE TROVARLI 
La chiocciola è stata scoperto originariamente nel Myanmar, in Asia, in una zona che a detta degli esperti negli ultimi anni si sta rivelando una miniera inesauribile di testimonianze del periodo Creataceo. Dopo essere finito nelle mani di un collezionista privato, il fossile è ora conservato in Cina, presso l'Istituto Dexu di Paleontologia a Chaozhou.