Martedì 18 Giugno 2024

L’aiuto ai dipendenti contro l’inflazione

LA STORIA del Salumificio Fratelli Riva è strettamente collegata a quella del territorio in cui è presente da oltre cinquant’anni con stabilimento e uffici a Molteno. Un territorio che, come l’azienda, nel corso di questi decenni ha visto diverse fasi di sviluppo economico e imprenditoriale. Fasi nelle quali il Salumificio Fratelli Riva è sempre stato una parte attiva della comunità non solo offrendo posti di lavoro e opportunità di crescita professionale e di competenze ma anche contribuendo allo sviluppo del territorio e a sostenere le esigenze del Comune di Molteno. Per l’azienda oggi guidata dalla seconda generazione della famiglia Riva i dipendenti hanno sempre rappresentato un punto di forza dell’attività industriale. E proprio in uno dei momenti economicamente più difficili per le famiglie, con l’esplosione del caro-energia e il costo delle bollette di luce e gas arrivate a rendere complicato il rispetto dei budget familiari, la storica impresa lecchese ha deciso di dare un sostegno reale alle maestranze.

Per questo lo scorso autunno ha proposto e concordato con le organizzazioni sindacali il pagamento anticipato a tutti i dipendenti diretti della tredicesima mensilità entro il mese di ottobre 2022. Un’iniziativa varata per dare proprio un aiuto concreto alle famiglie per far fronte alla crescita dei costi energetici e delle bollette, e al diffuso aumento dei prezzi di acquisto di beni di prima necessità. "Questa decisione è stata condivisa da tutta la famiglia Riva e definita con le organizzazioni sindacali. Siamo una realtà da oltre 50 anni presente sul territorio e siamo sempre stati attenti alle problematiche che potevano interessare la nostra comunità", aveva commentato, presentando l’iniziativa di anticipare il pagamento delle tredicesime, l’amministratore delegato Giuseppe Riva. Del resto in oltre 50 anni di attività il Salumificio Fratelli Riva ha costituito un riferimento importante per il territorio lecchese, assicurando livelli occupazionali in costante aumento che hanno portato, con ben quindici nuove assunzioni solo in questo primo mese dell’anno, il numero dei dipendenti a 165, numero che sale a circa 210 calcolando anche l’indotto. Ma oltre a dare lavoro, l’azienda ha sempre svolto un ruolo di sostegno al territorio. E su questo fronte, proprio in questi giorni si è concretizzata l’iniziativa, pensata per la celebrazione dei primi 50 anni di storia del Salumificio ma poi frenata dalla pandemia, di donare al Comune di Molteno 20milaeuro.

A. Pe.

.