Lunedì 22 Luglio 2024

Gnocchi di patate e spinaci ripieni con fonduta di Stelvio,burro fuso e lamelle di tartufo

Un piatto diventato un classico delle nostre tavole nobilitato da un prodotto di eccellenza

Gnocchi di patate e spinaci ripieni con fonduta di Stelvio,burro fuso e lamelle di tartufo

Gnocchi di patate e spinaci ripieni con fonduta di Stelvio,burro fuso e lamelle di tartufo

Ingredienti per 4 persone Difficoltà: alta Tempo: 60 minuti

 

Per l’impasto di patate e spinaci

• 500 g di patate passate • 3 g di sale • 30 g di purea di spinaci • 1 uovo intero • 75 g di farina 00

 

Per la Fonduta di Stelvio

• 10 g Burro • 150 g di Stelvio • 75 g latte • 2 tuorli d’uovo • 1 tartufo nero uncinato o, meglio ancora, un tartufo bianco

 

Tagliare il formaggio Stelvio a cubetti di mezzo centimetro e metterli in una bacinella insieme al latte per 2 ore. Scaldare il latte, il burro e lo Stelvio in una bastardella a bagnomaria con calore tenue finché la massa non comincerà a filare; una volta sciolto il formaggio incorporare i tuorli d’uovo, poi alzare la fiamma fino a far bollire l’acqua. In un primo momento la massa di latte e formaggio diventerà sempre più liquida, poi salendo di temperatura comincerà ad addensarsi e quando la massa velerà il mestolo togliere la bastardella dall’acqua e versare il composto in una bacinella. Una volta raffreddata formare delle palline del diametro di 1,5 cm. Lessare, pelare e passare le patate, incorporare il sale, 1 uovo, la purea di spinaci e la farina poi stendere l’impasto con un mattarello ad uno spessore di 4 mm che è lo spessore di 2 monete da 1 Euro una sull’altra, formare dei cerchi di diametro 8 cm spennellarli con dell’uovo sbattuto, mettere nel centro la pallina di fonduta e chiuderli. Bollire gli gnocchi in acqua salata per 5-6 minuti, tirarli fuori dall’acqua con un mestolo forato, adagiarli sul piatto, cospargerli di Parmigiano Reggiano, nappare con del buon burro fuso e tagliare il tartufo sottilissimo con un tagliatartufi.

 

Il vino da abbinare

Lugana D.O.C. Riserva Sergio Zenato  Vino di grande eleganza dalle note floreali di agrumi e frutta esotica