Shoah, Segre: "Viviamo un tempo in cui c'è qualcosa di già sofferto"