Giovedì 18 Aprile 2024

'Piantedosi dimettiti' al via mobilitazione studenti a Roma

A pochi metri dal Viminale. Anche Anpi, Cgil, Udu e politici

'Piantedosi dimettiti' al via mobilitazione studenti a Roma

'Piantedosi dimettiti' al via mobilitazione studenti a Roma

"Contro le vostre manganellate. Piantedosi dimettiti": si legge sullo striscione esposto in piazza Beniamino Gigli a Roma, davanti al Teatro dell'Opera e a pochi metri dal Viminale, per la manifestazione promossa dalla Rete degli studenti medi del Lazio "contro le manganellate e la gestione di Piantedosi. Per uno stato democratico che rispetti il diritto alla manifestazione". Alle casse risuona il brano "Casa mia" di Ghali. Gli studenti, almeno un centinaio, sventolano bandiere della pace e della Palestina. Non solo loro, oltre all'Unione degli universitari, ai collettivi de La Sapienza e anche alcune scuole della Capitale, aderiscono alla mobilitazione anche esponenti di Anpi Roma, Arci Roma e Cgil Roma Lazio. Il sit in nasce dopo i fatti di Pisa, Firenze e Catania che hanno coinvolto studenti e studentesse. Presente anche il deputato Nicola Zingaretti. "Avete le mani sporche di sangue", "Censura più manganelli uguale fascismo", "Vogliamo cultura, ci date violenza", "Povera patria, schiacciata dagli abusi del potere": questi alcuni cartelli esposti dai ragazzi.