Lunedì 17 Giugno 2024

Corea del Nord invia altri 310 palloncini di spazzatura al Sud

Continua la ritorsione di Pyongyang per la 'propaganda' di Seul

Corea del Nord invia altri 310 palloncini di spazzatura al Sud

Corea del Nord invia altri 310 palloncini di spazzatura al Sud

La Corea del Nord ha lanciato stanotte circa 310 palloncini carichi di spazzatura attraverso il suo confine meridionale, secondo l'esercito sudcoreano citato dall'agenzia Yonhap. "L'ultimo lotto di palloncini carichi di spazzatura inviato conteneva carta straccia e plastica, e finora non sono stati rilevati materiali tossici", ha detto lo Stato maggiore congiunto di Seul. Nessun altro pallone è stato rilevato nel cielo stamattina, ha aggiunto. Nelle ultime settimane Pyongyang ha inviato al Sud centinaia di palloncini carichi rifiuti come mozziconi di sigarette e carta igienica, in quella che definisce una ritorsione per i palloncini di propaganda anti-Nord fatti volare oltre confine da attivisti sudcoreani che Seul non può legalmente fermare. Questo mese il governo del Sud ha sospeso completamente l'accordo militare del 2018 per ridurre la tensione nella penisola coreana e ha riavviato le trasmissioni di propaganda attraverso gli altoparlanti lungo il confine in risposta ai palloncini di Pyongyang, facendo infuriare il Nord che aveva avvertito che Seul stava creando "una nuova crisi". La sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un e portavoce chiave del governo, Kim Yo-jong, ha detto in una dichiarazione rilasciata lunedì scorso che la Corea del Sud "soffrirà un amaro imbarazzo nel raccogliere senza sosta carta straccia e sarà il suo lavoro quotidiano". Ha definito i volantini degli attivisti di Seul "guerra psicologica" e ha avvertito che il Nord avrebbe reagito.