TikTok imita Instagram: in arrivo una nuova funzione per le foto

Si chiama Photo Mode ed è stata appena annunciata dal social network: si potranno postare foto in sequenza, proprio come sulla piattaforma di Meta

Icona app TikTok su smartphone

Icona app TikTok su smartphone

Con una nota sulla propria newsroom TikTok ha comunicato ai suoi utenti l’arrivo di una nuova feature che strizza l’occhio a Instagram. La nuova modalità per il caricamento delle immagini sul social network, chiamata Photo Mode, riprende infatti molto da vicino il “carosello” dell’app di Meta, per postare una galleria di foto una dietro l’altra. In arrivo anche didascalie più lunghe sotto i post e nuovi strumenti per l’editing dei contenuti.

Come funzione Photo Mode su TikTok

La novità annunciata da TikTok e in arrivo per tutti gli utenti con uno dei prossimi aggiornamenti dell’app consentirà di postare una serie di immagini in “slide show”, con gli utenti che potranno scorrerle una dietro l’altra e soffermarsi su quelle che ritengono più interessanti. Questa tipologia di contenuto sarà visibile nella timeline di TikTok per gli altri account insieme ai video e si potrà aggiungere anche una colonna sonora.

In arrivo didascalie più lunghe e nuovi strumenti per l’editing

Non solo il carosello di immagini, sul social network è in arrivo anche un’altra importante novità: la possibilità di inserire nei post didascalie lunghe fino a 2.200 caratteri, per interagire meglio con gli altri utenti, spiegando in modo più dettagliato cosa si è postato. Con il prossimo aggiornamento saranno disponibili su TikTok anche una serie di novità per l’editing dei post. Le clip si potranno sovrapporre, accorciare o dividere, sarà più semplice modificare, tagliare, abbreviare e stabilire la durata dei suoni di sottofondo e ritoccare e posizionare meglio il testo. In arrivo anche la sovraimpressione che consentirà di sovrapporre foto e video per un effetto picture-in-picture, la regolazione della velocità dei video e la possibilità di ruotare una clip o usare lo zoom per allontanarla o avvicinarla in un’inquadratura, aggiungendo anche nuovi effetti sonori.