Un contatto maldestro nella fase di cambio tra Marcell Jacobs e Davide Manenti (con quest’ultimo che rischia di cadere), e il successivo cambio con frenata di Filippo Tortu (costretto a ripartire praticamente da fermo) privano l’Italia dell’oro atteso nella 4X100 dei Mondiali di staffetta di Chorzow, in Polonia (a cui, quest’anno, non hanno preso parte due ‘potenzè del calibro di Usa e Giamaica). Il crono finale (39.21) risente del doppio problema, anche se poi, le squalifiche di Brasile e Ghana rimettono gli azzurri al secondo posto, alle spalle del Sudafrica, primo al traguardo in un 38.71 alla portata delle frecce tricolori. Due ori e un argento: è il bilancio delle staffette azzurre già qualificate per le Olimpiadi di Tokyo. Oro per Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana in 43.79. L’Italia è per la prima volta sul gradino più alto anche grazie alla staffetta 4x400 mista di Edoardo Scotti, Giancarla Trevisan, Alice Mangione e Davide Re con 3:16.60.