Domenica 26 Maggio 2024
PAOLO FRANCI
Sport

Roma raddoppia e sembra uno Slam Uomini e donne, stesso montepremi

Internazionali d’Italia ’XL’ dall’8 al 21 maggio, obiettivo 300mila spettatori. In tre anni prize money identico

Roma raddoppia e sembra uno Slam  Uomini e donne, stesso montepremi

Roma raddoppia e sembra uno Slam Uomini e donne, stesso montepremi

di Paolo Franci

Rivoluzionari. Eh sì, perché tradizione può far rima - eccome - con rivoluzione, seguendo la traccia del successo, ma anche dei tempi che cambiano. E allora, eccoli gli Internazionali Bnl di tennis ’XL version’ (dall’8 al 21 maggio) con 96 atleti in gara invece di 54, equal prize money per uomini e donne che sta arrivando e una durata del torneo che aumenta a due settimane. Una svolta, "un traguardo storico che inseguivamo da tanto tempo", sottolinea il presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel Angelo Binaghi. Di fatto, Roma diventa una sorta di "quinto Slam" che dovrebbe attirare circa 300mila persone al Foro Italico, sede storica del torneo: "Abbiamo già venduto 110mila biglietti, di cui il 29 per cento all’estero e il 46 per cento fuori dal Lazio - dichiara Binaghi con un certo orgoglio - Abbiamo in cassa già 11 milioni e mezzo di euro, e frantumeremo il record di 20 milioni stabilito l’anno scorso. Puntiamo inoltre a superare le 300mila presenze". E pensate cosa potrebbe succedere, davvero, nel caso in cui Sinner soprattutto e perché no Musetti o un Berrettini nuovamente in crescita dovessero imprimere il loro marchio sul torneo più atteso.

Se però si parla di rivoluzione dal punto di vista della parità di genere, quella davvero importante riguarda il prize money che nel tempo sarà identico per uomini e donne che partecipano al torneo. Un traguardo raggiunto grazie al rinnovo per sei anni (più 2 di opzione) dell’accordo di sponsorizzazione tra Bnl, Fitp e Internazionali d’Italia, che. Durante la presentazione andata in scena al Circolo del Foro Italico - al tavolo, oltre a Binaghi, l’assessore allo sport del Comune di Roma Alessandro Onorato e Vito Cozzoli presidente e ad di Sport e Salute - l’ad di Bnl Elena Goitini ha commentato l’impegno di aumentare il montepremi femminile del torneo, che in tre anni passerà a 8,3 milioni di euro raggiungendo quello maschile: "Da donna credo alla necessità di arrivare a una equiparazione, ma ciò che ci piace premiare è sempre il merito. Questa partnership - ha concluso la Goitini - è un matrimonio, quindi ci sono convergenza e complicità. Nei prossimi sei anni si dovrà far parlare sempre di più dell’Italia". Tra le grandi novità ci sarà anche il ’Ponte del Talento’ e cioè un vero e proprio passaggio sospeso - un ponte, appunto - che consentirà ai tennisti di raggiungere direttamente il Centrale del Foro Italico dalle aree lounge, relax e di allenamento loro dedicate.

Per rispondere alle rinnovate esigenze del torneo gli Internazionali prenderanno in prestito la zona delle piscine. Un restyling imponente e profondo, inevitabile per le dimensioni che ha raggiunto l’evento - da moltidefinito il "Quinto Slam" - che per la prima volta consentirà ai tennisti di accedere alle aree abitualmente destinate ai nuotatori: dagli spogliatoi alla players lounge, dalla palestra alla piscina a uso esclusivo, fino ai ristoranti e alle aree relax. Spazio poi a 17 match-practice courts (il numero 11 e il numero 12 sono completamente nuovi), mentre altri 17 sono a disposizione dei giocatori presso 5 circoli romani.