Valtteri Bottas festeggia la pole nel GP 70 a Silverstone (Ansa)
Valtteri Bottas festeggia la pole nel GP 70 a Silverstone (Ansa)

Silverstone, 8 agosto 2020 - Le Mercedes dominano anche le qualifiche del Gran Premio 70 Anniversario di Formula 1 sul circuito di Silverstone. La mini-sorpresa è nella pole position, con Valtteri Bottas che in 1'25"154 beffa Lewis Hamilton per 73 millesimi, facendo segnare il miglior tempo proprio all'ultimo giro utile. Per il finlandese è la 13esima pole in carriera. Terzo tempo per Nico Hulkenberg sulla Racing Point (a 928 millesimi): il pilota tedesco sostituisce anche per questa settimana il messicano Sergio Perez, ancora positivo al Covid-19. Al suo fianco, in seconda fila, scatterà la Red Bull di  Max Verstappen, staccato di 1"022. Poi Ricciardo, Stroll, Gasly e Charles Leclerc, in quarta fila con l'ottavo tempo (a 1"460 da Bottas) su una Ferrari ancora in difficoltà sul circuito britannico.  A soffrire la crisi della Rossa è ancora di più Sebastian Vettel, eliminato nel Q2: il tedesco ha fatto segnare il 12° tempo, domani partirà 11esimo sulla griglia di partenza grazie alla penalizzazione di Ocon. Nel Gran Premio da battere sempre le Mercedes, la testimonianza della forza delle frecce d'argento è stata la vittoria, domenica scorsa sempre a Silverstone, di Hamilton su tre ruote dopo una foratura.

Qui la griglia di partenza del Gp 70 Anniversario

La top 10

Gp 70: dove vederlo in tv e orari

LE VOCI DEI PROTAGONISTI

"Ho avuto buone sensazioni, è stato un giro speciale e sono riuscito a dare il meglio di me. Sono orgoglioso di guidare questa macchina", le prime parole di Valtteri Bottas. "Abbiamo fatto buoni progressi a livello di assetto rispetto allo scorso weekend - dice ancora il finlandese -, penso sia questo il motivo per cui la mia prestazione in qualifica sia stata migliore oggi". E ancora: "Ovviamente quando parti dalla pole puoi solo pensare a vincere la gara. Il passo gara ce l'abbiamo, il mio primo compito è scattare bene al via, come ho fatto lo scorso weekend e poi proseguire. La mia mentalità è cercare di vincere domani''.

"Valtteri è stato bravo, si è meritato la pole ma il mio ultimo giro non è stato perfetto", commenta Lewis Hamilton. "Strategia? Non penso che qualcuno possa farcela a fare una sosta sola con queste gomme più soft", spiaga il britannico. "Già era dura la scorsa settimana, anzi la gomma non è neanche arrivata alla fine. Non penso proprio che qualcuno possa fare quella strategia domani''.

"Due settimane pazzesche per me: ho avuto piu' tempo per prepararmi, nel Q2 ho fatto un errore ma nel Q3 ho spinto alla grande e sono un po' sorpreso di essere terzo, ma ho un grande sorriso stampato sul volto", dice Nico Hulkenberg, il pilota della Racing Point che sostituisce Sergio Perez e autore del terzo tempo. "Cosa mi aspetto dalla gara? Il collo mi farà male domani, ma vedremo quello che possiamo fare e cercherò di mantenere questa macchina dove merita". Sul mercato: "Presto per parlarne, sono concentrato solamente su domani".

Non nasconde il suo disappunto Sebastian Vettel. "Abbiamo provato tante cose, ero contento dei miei giri, ma è deludente essere dodicesimo", dice il tedesco della Ferrari. "È come andare contro un muro - afferma ai microfoni di Sky - mi dispiace. Non siamo abbastanza veloci, non abbiamo avuto sfortuna e domani sarà difficile fare punti".

Realista Charles Leclerc: "Domani sarà una gara difficile ma restiamo ottimisti", dice il monegasco. "Sicuramente con le gomme medie avevamo un buon passo, ma quando abbiamo messo le soft abbiamo perso qualcosa. Facciamo tantissima fatica a tenere le gomme soprattutto nell'ultimo settore".

 

Qualifiche: rivivi la diretta

Libere 3

Anche la terza sessione di prove libere, in precedenza, ha confermato lo strapotere delle Mercedes. Primo Hamilton davanti a Bottas. Terzo Norris. Male le Ferrari: Leclerc sesto e Vettel soltanto 13°. Il sei volte campione del mondo ferma il cronometro in 1'26"621 precedendo il compagno di squadra della Mercedes Valtteri Bottas, il finlandese è secondo con 1'26"784. Al terzo posto c'è Lando Norris, il pilota della McLaren ferma il tempo in 1'27"202. La prima delle Ferrari è quella di Charles Leclerc, sesto con 1'27"328 mentre Sebastian Vettel è ancora attardato: tredicesimo in 1'27"811.