Sabato 22 Giugno 2024
PAOLO MANILI
Sport

E’ un Master d’Italia che vale sempre doppio

Da oggi a domenica a San Lazzaro il Memorial Dalla Chiesa abbinato al campionato italiano Interforze: per ricordare il Generale

Migration

di Paolo Manili

SAN LAZZARO DI SAVENA (Bologna)

Taglio del nastro stamattina per la 31° Master d’Italia-Memorial Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, che fino a domenica prossima vedrà impegnati i migliori binomi del salto ostacoli azzurro nell’ormai celebre indoor del Gese. Gara nazionale a “sei stelle”, questo evento celebrativo vedrà competere in 4 giornate ben 251 cavalli, 166 cavalieri, impegnati in 20 gare i cui percorsi saranno allestiti dallo chef-de-piste Mario Breccia. Dopo le limitazioni del Covid, in questo 2022 il Memorial torna a tutti gli effetti a pieno regime anche per il pubblico e per queste giornate di gara è già annunciato un contorno particolarmente numeroso di appassionati e addetti ai lavori che riempiranno le tribune dell’impianto a pochi chilometri dal centro di Bologna.

Il Memorial infatti presenta sempre competizioni di ottimo contenuto tecnico dato il livello dei partecipanti, livello che sale ancora di tono nella giornata conclusiva quando si avranno il percorso decisivo del campionato militare interforze a squadre, quindi la finale del “silver tour” Memorial Alessandro Zanini Mariani (già presidente del Gese e tra gli ideatori del Memorial).

Infine, clou dell’intera manifestazione, il Gran Premio "Il Resto del Carlino" che assegnerà il Master d’Italia. Tra i molti fuoriclasse al via alcuni sono già iscritti nell’Albo d’Oro della kermesse con una o più vittorie all’attivo, come Bologni sr, Chiaudani, Casadei sr, Chimirri e un altro fondatore dell’evento, Andrea Riffeser Monti. I nomi degni di citazione sono davvero tantissimi, a partire dal vincitore dell’anno scorso, Giacomo Casadei, poi la Martinengo e Bicocchi, due azzurri del completo qui in versione salto ostacoli, ossia Alice Bertoli e Marco Aondio. Inoltre i veterani come Govoni, Rolli, Nogara, e giovani come Bologni jr, i fratelli Correddu, Franchi e altri.

Insomma il Memorial sarà ancora uno spettacolo da non perdere. E soprattutto continua a ricordarci la figura del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, assassinato in un attentato mafioso a Palermo nel 1982 con la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo. Tenere vivo il forte messaggio di legalità e sacrificio portato avanti dal Generale è l’obiettivo del Memorial che unisce l’alto contenuto tecnico delle gare all’elevato profilo civile e morale della manifestazione. Chi non può arrivare a San Lazzaro può vedere tutto sulla piattaforma video di Play2ride (https:www.play2ride.tvbrowse).