Le due giornate di squalifica sono arrivate, il Napoli proverà ad avere uno sconto, oppure dovrà rassegnarsi a giocare il primo big match della stagione, quello più atteso dai tifosi al Maradona, contro la Juventus, senza Viktor Osimhen. L’annata cominciata con una convicente vittoria in dieci sul Venezia ha il suo atteso risvolto thriller: la manata in faccia dell’attaccante nigeriano al veneziano Heymans è stata punita immediatamente in campo col rosso diretto al 23’ ed è stato squalificato per due giornate "per avere colpito volontariamente con uno schiaffo al volto un avversario con il pallone non a distanza di gioco". Salterà quindi il match con il Genoa di domenica e anche la sfida con i bianconeri del 12 settembre. Il club azzurro ha ufficializzato subito la presentazione del ricorso, in cui chiederà la riduzione a una sola giornata, sottolineando che Osimhen ha avuto un fallo di reazione dopo essere stato strattonato dall’avversario più volte e si è voltato d’improvviso senza voler colpire Heymans sul volto.