Martedì 16 Luglio 2024
ADA COTUGNO
Calcio

Roma, il rendimento di Abraham preoccupa. Ma c'è la Premier League in agguato

L'attaccante non si è ancora sbloccato: neanche le due amichevoli in Giappone gli sono servite per tornare al gol

Abraham ancora a digiuno di gol

Abraham ancora a digiuno di gol

Roma, 1 dicembre 2022- Il rendimento di Tammy Abraham continua a essere un argomento di discussione in casa Roma. Neanche le due amichevoli giocate in Giappone sono servite all'attaccante per tornare a far gol, un problema davvero serio per Jose Mourinho in vista della seconda parte della stagione. I numeri non sono per niente paragonabili a quelli del suo primo anno in giallorosso e per questo il suo futuro comincia a diventare incerto.

Cambio in attacco?

L'arrivo di Solbakken nel mercato di riparazione permetterà a Mourinho di avere una valida alternativa in più per l'attacco, il reparto che più di tutti necessita della grande scossa. Nella prima parte della stagione la Roma ha faticato a trovare occasioni da gol, un problema che non le permette di stare al passo con le big. E neanche la presenza di Abraham è bastata a sistemare la situazione: il grande rendimento dello scorso anno ha lasciato il posto alle tante difficoltà riscontrate negli ultimi mesi, un digiuno che potrebbe portare l'allenatore a ridisegnare tutte le gerarchie. In 15 partite l'inglese ha segnato appena 3 gol e anche il suo atteggiamento verso i compagni non piace allo Special One che lo considera troppo isolato e poco coinvolto nelle trame di gioco.

La Premier League osserva

Abraham dunque è a lavoro per tornare ai livelli dello scorso campionato e incidere in maniera diversa sulla seconda metà della stagione. Nel frattempo però la sua situazione è seguita anche da alcune squadre della Premier League: l'inglese non ha mai nascosto la volontà di ritornare in patria un giorno e la clausola di recompra del Chelsea potrebbe fare al caso suo. Nel contratto di vendita i Blues si sono riservati il diritto di poter riprendere il giocatore versando circa 80 milioni di euro, ma fra le squadre interessate c'è anche l'Aston Villa.

Leggi anche - Inter, Gosens verso la Bundesliga