Il Manchester City campione d'Inghilterra in carica
Il Manchester City campione d'Inghilterra in carica

Milano, 22 luglio 2021 - La Premier League ha rotto gli indugi: sì all'obbligo vaccinale per tutti i tesserati - calciatori, allenatori e membri dello staff - di ogni club, nessuno escluso. Non si potrà quindi scendere in campo né sedersi in panchina senza essersi sottoposti alla doppia somministrazione. La deadline per ricevere entrambe le dosi è stata fissata dalla FA al 1° ottobre. Inoltre, chi ancora deve ottenere la prima dovrà farlo non più tardi delle prossime due settimane. Per adesso, solo due società inglesi hanno già completato l'iter vaccinale. 

Conseguenze sul mercato? 

Il Daily Mail ipotizza che, qualora altri campionati non adottassero la solita linea scelta dalla Premier Legue e se ci fossero alcuni giocatori non disposti a vaccinarsi, potrebbero crearsi delle dinamiche di mercato da non trascurare. La FA non valuta al momento l'ipotesi di concedere delle deroghe particolari e questo spingerebbe i tesserati no vax a chiedere la cessione ai propri club di appartenenza per trasferirsi in Paesi dove l'obbligo non è previsto. 

Leggi anche: Coppa Italia, si parte con il turno preliminare