Venerdì 14 Giugno 2024
RICCARDO GALLI
Sport

Austria, Mondiale e futuro: Ducati pigliatutto

Sette Desmo nelle prime 8 posizioni nelle libere a Zeltweg. Pole di Zarco. Bestia-Martin, chi con Pecco nel 2023? Oggi le qualifiche (14.30)

di Riccardo Galli

ZELTWEG (Austria)

Signore e signori, benvenuti nel paradiso delle Desmosedici. Qualcuno ha qualche dubbio? Bene, basta rileggere con attenzione come sono andate la cose ieri e in un attimo si ricorderà che sulla pista di Zeltweg, in Austria, la Ducati è padrona. Padrona assoluta visto che nelle prime otto posizioni, sette sono le caselle firmate Borgo Panigale, con una serie interrotta solo da quel matto di Quartararo (quarto) che sarà atteso da un Gp da pistolero solitario davanti a un plotone di cavalleria armato (motivato) fino ai denti.

Zarco, Miller, Martin (il tridente più veloce) e poi dopo la Yamaha solitaria ecco Bagnaia, Marini, Bezzecchi e Bastianini, questa la sequenza Ducati (ufficiali, Pramac, Gresini e Mooney Vr46) che ha messo subito le cose in chiaro in vista delle qualifiche di oggi e soprattutto della gara di domani. ll senso del discorso poi è questo: Bagnaia vuole diventare il vero favorito al Mondiale, Bastianini in qualche modo vuole recitare un ruolo da protagonista (magari ai danni della pur veloce Aprilia) e poi... Poi ecco un’altra delle motivazioni su cui spingerà forte il gas di Ducati, quella appunto del Bestia e quella di Martin che proprio dopo la prestazione di Zeltweg, fra un paio di settimane a Misano, sapranno chi andrà sulla seconda Desmo ufficiale, accanto a Bagnaia, nel 2023.

Il ballotaggio è iniziato da qualche settimana e più esattamente da quando si è deciso di lasciar andare Miller (in Ktm) e da quel momento è iniziato una sorte di testa a testa di qualità e ambizioni su cui Ducati punta forte in direzione del futuro.

Il prossimo anno, insomma, qualsiasi sia la scelta finale, si punterà su un team con due guide forti e accreditate per vincere il titolo. Certo, le differenze fra Bastianini e Martin sono tante ed è per questo che a Borgo Panigale si vuole decidere evitando scelte d’istinto. Infine dura presa di posizione dei piloti contro l’idea di introdurre nella MotoGp 2023 la Sprint Race come in F1.

Il programma. Oggi dalle ore 9 le ultime prove libere. Poi le qualifiche: ore 12.35, Moto3; ore 14.10 e 14.35 MotoGp; ore 15.10 Moto2. Tutto in diretta su SkyMotoGp e in streaming su Now.