Lunedì 20 Maggio 2024

Sci di fondo, senza Pellegrino a Beitostolen spunta Mocellini: secondo nella sprint

Primo incredibile podio per il 24enne che arriva secondo nella sprint a tecnica classica di Beitostolen: è una impresa

Simone Mocellini (foto Fisi)

Simone Mocellini (foto Fisi)

Beitostolen, 9 dicembre 2022 - Una impresa, un mezzo miracolo. Simone Mocellini, 24 anni delle Fiamme Gialle, ha conquistato a Beitostolen il suo primo podio della carriera. Incredibile secondo posto per Mocellini nella sprint a tecnica classica di Coppa del Mondo in assenza di Federico Pellegrino: di fatto solo il francese Richard Jouve gli è finito davanti di pochi centesimi. Battuti alcuni dei big della disciplina.

Mocellini: “Volevo il podio”

Giornata per certi versi storica per Mocellini e per il fondo italiano. Ottenuto il terzo tempo in batteria, l’azzzurro ha vinto il suo quarto di finale mentre ha rischiato in semifinale finendo quarto ma trovando il tempo di ripescaggio per la finale. Nell’ultimo atto, il favorito Goldberg inciampava escludendosi dalla vittoria, così nell’ultimo rettilineo Mocellini si è accodava a Jouve, vincitore, chiudendo secondo a 3 decimi dal francese e battendo il forte svedese Calle Halfvarsson. E pensare che in carriera Mocellini non era mai nemmeno arrivato in semifinale: “Oggi sono partito a tutta e volevo fare il podio – le sue parole dopo la gara - Ho pensato che un’occasione così non mi sarebbe capitata mai più. Devo dire che avevo attorno uno staff che mi ha messo nelle condizioni migliori per far bene e avevo sci molto veloci. Ovviamente c’è anche un’ottima condizione fisica di base. Alla partenza della finale ho pensato quello che mi ha detto il mio allenatore Fulvio Scola e cioè di far finta di essere in Coppa Europa e abbassare così la tensione”. Beh, ci è riuscito alla grande. Leggi anche - Sci, la Val Gardena recupera la discesa di Beaver Creek MANUEL MINGUZZI