Giovedì 11 Luglio 2024
MANUEL MINGUZZI
Altri Sport

Mondiali sci, Schwarz spreca e Odermatt vince il gigante: secondo oro dopo la discesa

Lo svizzero trionfa recuperando quasi sei decimi a Schwarz che commette un errore nel finale ed è terzo. Secondo Meillard. Miglior azzurro Della Vite (decimo)

Marco Odermatt

Marco Odermatt

Courchevel, 17 febbraio 2023 - Mondiali di sci alpino stregati per l’Austria che resta ancora senza ori. Marco Schwarz spreca sei decimi di vantaggio nel gigante e consente a Marco Odermatt di recuperare e conquistare il suo secondo oro iridato dopo la discesa libera. Austria ancora a secco, se non arrivasse un oro negli slalom sarebbe record negativo dal 1987, mentre la Svizzera vola nel medagliere anche con il secondo posto di Loic Meillard. Schwarz è bronzo di rammarico. Miglior azzurro Della Vite decimo.

Schwarz domina poi spreca

Gigante molto selettivo, la lunghezza, a quasi 1’20”, e la pista ghiacciata hanno prodotto distacchi impressionanti già nella prima manche. L’austriaco Schwarz si è preso il miglior tempo con 58 centesimi su Odermatt e 8 decimi su Kranjec, tutti gli altri con distacchi sopra il secondo con Kristoffersen a 1”41 e Pinturault a 2”48. Basti pensare che il decimo, l’azzurro Della Vite, ha accumulato 2”40. In casa Italia qualificati alla seconda anche De Aliprandini a 2”67, Borsotti a 3”01 e Vinatzer a 3”71. Nella seconda c’è la timida rimonta di Pinturault dall’undicesimo al settimo posto, mentre crolla Kranjec dal terzo al sesto, consentendo a Kristoffersen di salire al quinto preceduto dall’austriaco Brennesteiner. La lotta all’oro si racchiude tra Meillard, Odermatt e Schwarz. Il primo svizzero mette un mattone con il miglior tempo di manche, utile a blindare il secondo posto considerando che Odermatt, pur imperfetto, non lascia scampo e chiude in 2’34”08, ma i sei decimi da recuperare a Schwarz sembrano insormontabili. L’austriaco mantiene il vantaggio fino al terzo intermedio, poi crolla nella finale e alla fine si deve accontentare del bronzo a 40 centesimi con Meillard secondo a 32. In casa Italia miglior risultato di carriera del classe 2001 Della Vite che è decimo davanti a Borsotti undicesimo, mentre De Aliprandini chiude il suo mondiale al quattordicesimo posto. E’ uscito nella seconda Alex Vinatzer.

Classifica gigante maschile

1 Odermatt 2'34"08

2 Meillard +0.32

3 Schwarz + 0.40

4 Brennsteiner +0.76

5 Kristoffersen +0.96