Mondiali pallavolo femminile 2022: l'Italia torna a brillare, 3-1 al Giappone

La squadra di Mazzanti riscatta il ko contro il Brasile e si mantiene al primo posto del girone

Chirichella (al centro) festeggia un punto insieme a Sylla e Orro

Chirichella (al centro) festeggia un punto insieme a Sylla e Orro

Rotterdam (Olanda), 5 ottobre 2022 - L'Italia torna a vincere ai Mondiali di pallavolo femminile 2022. Dopo il ko contro il Brasile, la squadra di Davide Mazzanti supera 3-1 il Giappone in una gara delicatissima di questa seconda fase della manifestazione in corso in Olanda. Perso il primo set (20-25), Sylla e compagne hanno cambiato marcia, alzando il livello e mettendo spalle al muro le rivali giapponesi. Evidente il cambio di ritmo dal secondo set, vinto 25-20. Addirittura dominato il perzo parziale, chiuso sul 25-14. Ottime le sensazioni anche nel quarto set, chiuso sul 25-15. Miglior marcatrice fra le azzurre, protagoniste di una ottima prestazione in ricezione e in difesa, è Paola Egonu con 26 punti. Sostanziosi anche i contributi di Sylla (13) e Danesi (13). L'Italia tornerà in campo venerdì per la terza partita della seconda fase contro l'Argentina (ore 17.15).

Le azzurre dopo il successo sul Giappone
Le azzurre dopo il successo sul Giappone

Primo set

Il Giappone apre con un break di 2 che l'Italia chiude subito: si apre una fase di equilibrio che si spezza quando le azzurre trovano l'8-6 con un lungolinea di Egonu. Le nipponiche tornano sotto e martellano in diagonale: ne scaturisce un altro +2 anche grazie a uno scontro in ricezione tra Orro ed Egonu. Le azzurre soffrono in particolare al centro e scivolano a -5: per il Giappone arrivano 5 set point, con il secondo che va a segno per il 25-20 che matura grazie a un errore in battuta di Bosetti.

Secondo set

L'Italia prova a ripartire col piglio giusto, ma il Giappone replica punto a punto prima di andare a +2 con un mani fuori. Per fortuna anche le nipponiche sbagliano e le azzurre trovano il 5-5 grazie a due regali prima di restituire prontamente il favore: l'Italia trova un break di 3 prima di andare addirittura in vantaggio di 3 grazie a Danesi, Chirichella (ace) e Sylla. La capitana si ripete in diagonale, imitata poi da Egonu: in battuta va Lubian, con Chirichella che punisce subito la cattiva ricezione delle nipponiche. Egonu trova un ace che vale il +4 e Bosetti spacca il muro: arriva il 20-15 prima che Sylla trovi la riga ed Egonu guadagni 5 set point, con il secondo sfruttato da Danesi per il 25-20 finale.

Terzo set

Le azzurre aprono con un clamoroso break di 7 che indirizza subito la frazione: Chirichella alza il muro del 12-4 dopo qualche errore in battuta delle sue, mentre Egonu butta giù la diagonale del +11. Chirichella è imprecisa a muro ma poi si riscatta con una fast: Danesi mette a referto un primo tempo di potenza e poi un muro di Sylla vale 10 set point, con il primo che va a segno per il 25-14 finale.

Alessia Orro
Alessia Orro

Quarto set

L'Italia riparte con un 2-0 prima di essere rimontate: Danesi pareggia con un primo tempo prima che il Giappone vada avanti di 2. Sylla sale di colpi e lo stesso fa Egonu: Danesi firma il +6 e Chirichella con un ace aumenta il vantaggio, che sale a +9 dopo un attacco sbagliato dal Giappone. Bosetti firma 2 ace di fila e guadagna 10 match point: una fast di Chirichella vale il 25-15 che consegna la vittoria all'Italia.

Calendario e risultati pool E

4 ottobre, ore 14.15: Giappone-Belgio 3-1 4 ottobre, ore 17.15: Italia-Brasile 2-3 4 ottobre, ore 20.15: Olanda-Argentina 3-1 5 ottobre, ore 14.15: Italia-Giappone 3-1 5 ottobre, ore 17.15: Cina-Porto Rico 5 ottobre, ore 20.15: Belgio-Argentina 6 ottobre, ore 16: Brasile-Porto Rico 6 ottobre, ore 20: Cina-Olanda 7 ottobre, ore 14.15: Giappone-Porto Rico 7 ottobre, ore 17.15: Italia-Argentina 7 ottobre, ore 20.15: Brasile-Olanda 8 ottobre, ore 13.30: Italia-Cina 8 ottobre, ore 17: Brasile-Belgio 9 ottobre, ore 12.30: Cina-Belgio 9 ottobre, ore 15.30: Giappone-Olanda 9 ottobre, ore 18.30: Porto Rico-Argentina