Venerdì 24 Maggio 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Altri Sport

Ciclismo, la rinascita di Miguel Angel Lopez

Il colombiano torna a vincere nella Clasica de Villeta e ribadisce la propria innocenza: "Non mi sono mai dopato"

Miguel Angel Lopez (Ansa)

Miguel Angel Lopez (Ansa)

Roma, 16 gennaio 2023 - La luce in fondo al tunnel: dopo la brusca rottura con l'Astana Qazaqstan Team (con annesse polemiche reciproche al seguito), qualche settimana da 'disoccupato' e l'approdo al Team Medellin-EPM, Miguel Angel Lopez ritrova la strada e la vittoria.

I dettagli

Il colombiano si è assicurato la Clasica de Villeta e ha approfittato dell'occasione per togliersi subito qualche sassolino dalla scarpa. "Non ho nulla di cui pentirmi perché non mi sono mai dopato e il mio passaporto biologico è pulito". Ai microfoni di ADN Cycling, Lopez ha ripercorso gli ultimi turbolenti mesi con l'Astana. "La prima sospensione è stata semplicemente un'incomprensione: un brutto episodio da archiviare presto in quanto tale. Poi da un momento all'altro il terreno ha cominciato a tremare sotto i miei piedi: dal nulla mi sono ritrovato senza squadra a metà dicembre". Se con l'Astana la storia è finita male, con la Movistar si può parlare di un amore mai realmente nato. "Quella è stata una scelta totalmente sbagliata: questi ultimi anni - conclude il colombiano - sono stati molto complicati per me, ma penso di avere ancora la possibilità di poter dire la mia sul palcoscenico World Tour".

Leggi anche - Salernitana, ufficiale l'esonero di Nicola: chi potrebbe sostituirlo