Mercoledì 24 Luglio 2024
MANUEL MINGUZZI
Altri Sport

24 ore di Le Mans, la Ferrari si prepara: 16mila chilometri percorsi

Il Cavallino Rampante lavora per il grande ritorno, ma il progetto è solo all’inizio

La Ferrari 499P (foto ufficiale Ferrari.com)

La Ferrari 499P (foto ufficiale Ferrari.com)

Bologna, 22 dicembre 2022 - Sarà una Le Mans 2023 scoppiettante. La Ferrari si prepara a tornare nella corsa endurance più famosa e importante del mondo con la neonata 499P. Il progetto è appena nato ed è partito in ritardo rispetto alle altre competitori, soprattutto Porsche, ma c’è ancora tempo per lavorare e arrivare pronti alla classica 24 ore sul circuito francese. Il team del Cavallino sta testando l’auto in vista del debutto che dovrebbe avvenire a Sebring, ma il chilometraggio è di circa la metà rispetto ai rivali

16mila chilometri, Cannizzo: “C’è ancora tanto lavoro da fare”

Ancora problemi di gioventù per la 499P, che ad Aragon ha avuto qualche intoppo di affidabilità mentre con l’ultimo test di Vallelunga sono stati raggiunti i 16.000 chilometri percorsi. Porsche, per esempio, è a quota 30.000 e ora sembra avanti nello sviluppo. I tedeschi dovrebbero debuttare a Daytona, mentre la Ferrari è prevista in gara a Sebring. Il responsabile del progetto Ferdinando Cannizzo ha fatto un primo bilancio a chiusura del 2022: “Abbiamo svolto un lavoro intenso ma il percorso di sviluppo è solo all’inizio - le sue parole riportate da Formulapassion - In questa fase è del tutto normale registrare progressi e qualche inconveniente che rallenta il programma, ma stiamo raccogliendo dati molto utili per far crescere la vettura”. L’obiettivo è ovviamente crescere in velocità senza compromettere l’affidabilità: “C’è ancora molto lavoro da fare sia in termini di performance che di affidabilità in vista del debutto a Sebring, ma stiamo seguendo le tappe che avevamo predefinito”, la chiosa di Cannizzo. Per il 2022 il percorso di test è stato terminato, si riprenderà a lavorare a inizio 2023 per l’esordio a metà marzo a Sebring e, dopo cinquant’anni di attesa, per tentare una grande vittoria a Le Mans. Le rivali, oltre a Glickenhaus e Toyota, dovrebbero prendere parte alla gara Porsche, Peugeot, Acura e Cadillac. Leggi anche - Divorzio Ferrari-Binotto, Marko attacca: "Non capisco"