Vincenzo Nibali
Vincenzo Nibali

Bologna, 24 febbraio 2021 – Si alza il sipario sul Giro d’Italia 2021. Oggi è il giorno della presentazione del percorso dell’edizione numero 104 che si disputerà dall’8 al 30 maggio. Un momento fondamentale per i corridori, interessati a capire che tipo di tappe saranno proposte per poi delineare in maniera definitiva la programmazione annuale. Il calendario 2021 vede tanti grandi obiettivi per i migliori corridori al mondo, oltre al Giro ci sono ovviamente il Tour de France e le Olimpiadi di Tokyo, posizionati vicini in calendario e dunque più facilmente programmabili come picco di forma. A ogni modo, alla corsa rosa saranno presenti diversi big.

Anticipazioni

Dopo dieci anni dall’ultima volta, sarà Torino ad ospitare la partenza dell’edizione numero 104. Tre tappe in Piemonte per iniziare la corsa rosa, la prima sarà una cronometro individuale nel capoluogo piemontese, poi a Novara un arrivo per velocisti e a Canale una tappa da classiche. Dopo il Piemonte il percorso dovrebbe spostarsi verso l’Emilia Romagna con in programma un arrivo a Sestola sull’Appennino e uno verso il mare a Cattolica. Tappe insidiose invece nelle Marche, soprattutto quella con arrivo a Colle San Giacomo nei pressi di Ascoli. Per quanto riguarda il Sud, ci sarà la tappa con arrivo a Foggia e una con arrivo in salita a Campo Felice in Abruzzo. La seconda settimana di gara dovrebbe presentare un’altra cronometro, stavolta in Umbria tra Foligno e Perugia, poi si risalirà verso nord prima dalla Toscana con Siena e poi verso la Romagna con Bagno di Romagna. Il Giro dovrebbe poi proseguire in Veneto con la tappa di Verona, preludio all’appuntamento più atteso dagli appassionati con il ritorno del Monte Zoncolan, previsto per sabato 22 maggio. Come sempre gran finale di Giro con le montagne. Tappa interessante quella che arriverà a Gorizia domenica 23, poi ci sarà Cortina d’Ampezzo, mentre nella terza settimana ancora salite con l’arrivo in Vallagarina, la bella tappa tra Rovereto e Bergamo e quella con arrivo in salita in Valsesia. L’ultima tappa interessante di montagna dovrebbe essere con arrivo a Madesimo. La conclusione sarà a Milano sempre a cronometro.

 

Possibili partecipanti

Mancando ancora tre mesi i programmi dei big delle corse a tappe potrebbero ancora cambiare, ma qualche presenza sicura è già nota. Thibaut Pinot e Vincenzo Nibali hanno già scelto il Giro come obiettivo principale, stesso discorso per Ciccone e Mollema. In casa Astana il capitano sarà Aleksander Vlasov, già vincitore del Giro dell’Emilia, mentre in casa Bahrain si punterà su Mikel Landa. Anche Fabio Aru della Qhubeka dovrebbe ripartire dal Giro, così come Egan Bernal della Ineos. Non ci sarà il vincitore della passata stagione Tao Geoghegan Hart, andrà al Tour. Probabile la partecipazione di Simon Yates così come quella di Remco Evenepoel, su cui però pesa il recupero dalla brutta caduta al Lombardia. Non sono ancora noti i programmi di Jay Hindley, secondo l’anno scorso. Altro big italiano sarà Filippo Ganna.

Orari tv

La presentazione del percorso del Giro d’Italia 2021 andrà in scena alle ore 16 dagli studi Rai di Corso Sempione a porte chiuse per le normative Covid. Diretta in chiaro su Rai Due e in streaming su Raiplay.it

Leggi anche - Giro 2021: ecco le wild card