Polaris
Polaris

Di cosa vi occupate?
«Polaris si occupa di consulenza strategica e organizzativa con forte orientamento alla tecnologia e alla ricerca. Racchiude competenze organizzative, progettuali, tecnologiche, scientifiche e forti competenze su tematiche legate all’innovazione e all’Intelligenza artificiale».

Quali sono i servizi che offrite più richiesti
«Polaris è riconosciuta sul mercato come partner tecnologico per una nuova strategia digitale e le aziende ricercano servizi legati alla consulenza e alla definizione dei percorsi necessari per introdurre tecnologia e innovazione nei loro processi. In generale i servizi più richiesti sono legati ai progetti di certificazione Industry 4.0, di digitalizzazione dei reparti di produzione, di System Integration tra macchine e sistemi informativi e progetti di Ricerca e Sviluppo».

Quali sono i principali vantaggi che offre l'industria 4.0?
«L’Industria 4.0, intesa come nuovo paradigma, vuole conferire valore all’integrazione tra modelli organizzativi, metriche di business, cultura e tecnologie nuove e non. La vera novità è rappresentata dall’evoluzione dei sistemi intelligenti a basso costo e dagli sforzi continui portati avanti dai gruppi di studio e dai cluster di trasferimento tecnologico sulla standardizzazione dei protocolli di comunicazione tra sistemi. La vera rivoluzione è quella delle informazioni. Il mondo dell’Information e dell’Operation technology saranno sempre più legati per permettere alle aziende in generale di accedere velocemente ai dati e di distribuirli in informazioni aggregate ai portatori d’interesse. Ovvero le informazioni giuste alle persone giuste con le tecnologie giuste attraverso percorsi di formazione e cambiamento culturale. Naturalmente l’industria 4.0 ha permesso di solleticare con forza l’interesse verso le novità come l’intelligenza artificiale in tutti i suoi aspetti e possibili applicazioni».

Com'è cambiata la vostra attività negli anni?
«Negli ultimi anni il nostro modello di business non è cambiato, ovvero i componenti della squadra Polaris si sono sempre occupate di tematiche legate ai processi, all’organizzazione, all’ottimizzazione finanziaria e produttiva, alla tecnologia e alla ricerca. Il vero cambiamento è legato alla percezione del mercato verso l’aggregazione dei nostri servizi. Le grandi aziende hanno sempre avuto fondi e sensibilità verso determinate tematiche. Tale sensibilità si sta spostando, seppur lentamente, anche verso le medio piccole aziende. Questo ha permesso la crescita esponenziale delle nostre attività e la necessità di creare dei team interni dotati di competenze verticali sull’organizzazione, sui processi, sulle macchine di produzione, sui sistemi informativi, sullo sviluppo e la programmazione, sull’intelligenza artificiale e sulla parte finance».

Quali novità avete in cantiere?
«Si prevede a inizio ottobre il lancio di una nuova piattaforma “Deepclever Platform” che permetterà a tutte le aziende che adotteranno il metodo Polaris di affrontare attraverso l’intelligenza artificiale problemi legati ai processi e all’organizzazione in modo innovativo. Non si possono svelare le peculiarità del prodotto ma possiamo dare qualche anticipazione: gestione di attività ordinarie come la preventivazione, la programmazione, la schedulazione e  la gestione delle scorte di magazzino nelle aziende di produzione attraverso sistemi dotati di reti neurali; nuove modalità di interazione con i sistemi informativi attraverso la Speach recognition; affrontare la manutenzione attraverso sistemi di appredimento; analisi del KPI data flow per apprendere le interazioni che intercorrono tra gli indicatori di produzione in generale con gli indicatori finanziari».

https://www.consulenzequattropuntozero.it/