Con il sostegno di:

La psoriasi peggiora con lo stress e la genetica influenza l’alopecia

Alcune alterazioni del derma richiedono una attenzione specifica e trattamenti sempre più avanzati

20/05/2024 - di Roberto Baldi

Ci sono caratteristiche di alcune alterazioni dermatologiche che richiedono attenzione tutta particolare. Elenchiamo fra le tante i néi (o nevi) e loro mappatura; la psoriasi; la caduta dei capelli.

 

I nèi. Sono rischiosi quando cambiano colore, crescono, prudono e ha una forma frastagliata. I segni di un possibile melanoma possono essere identificati in base ad alcune caratteristiche: la simmetria, dividendo mentalmente un neo in due con forma asimmetrica; la dimensione considerando che nei possono avere fino a un centimetro di diametro; il colore che deve essere omogeneo e uniforme. Un altro aspetto da tenere sotto controllo è la quantità: fate attenzione se avete più di 100 nèi. Se questi, inoltre, si accompagnano a dolori, bruciori o sanguinamenti, se hanno dei bordi non ben definiti e se avete avuto casi pregressi in famiglia. La mappatura ha lo scopo di registrare la presenza di neoformazioni pigmentarie e di seguire i nevi che mostrano caratteristiche cliniche e dermatoscopiche atipiche.

 

Psoriasi. Può essere ereditaria. Tende a riacutizzarsi in periodi di stress. Vi sono diversi sottotipi di psoriasi (a placche, guttata, inversa, pustolosa ed eritrodermica). La psoriasi a placche rappresenta il 90% dei casi. La ricerca farmacologica, in continua evoluzione, ha condotto alla scoperta di farmaci specifici per curare le forme più lievi. Le creme a base di cortisone, sono sostituite da preparazioni più innovative (analoghi della vitamina D). Quattro aree principali: terapie topiche; terapie sistemiche orali tradizionali; fototerapie. Accanto all’uso dei medicinali tradizionali, negli ultimi anni sono stati introdotti i cosiddetti «farmaci intelligenti» o biologici, che si sono dimostrati particolarmente efficaci quando le altre terapie, locali e sistemiche, non funzionano o sono controindicate. Il loro uso è inoltre gravato dai costi particolarmente elevati. Sono generalmente somministrate per iniezione od infusione.

 

Alopecia. È la caduta dei capelli o la loro degradazione. Può essere temporanea o definitiva. Si distingue un’alopecia androgenetica maschile, che è la più comune forma di calvizie a carattere ereditario; un’alopecia androgenetica femminile meno frequente rispetto a quella maschile, ma negli ultimi decenni nettamente aumentata. Nonostante la genetica giochi un ruolo determinante, le cause che possono portare a tale situazione sono numerose e comprendono stress psico-fisico, diete drastiche, abuso di alcool, squilibri ormonali, assunzione prolungata di certi farmaci, presenza di alcune patologie. I rimedi non sono semplici ed efficaci al dilà del trapianto affidato a specialisti collaudati. Particolarmente efficaci sono i prodotti a base di amminoacidi come metionina e cisteina, minerali in particolare zinco, magnesio e ferro e vitamine, prima fra tutte la biotina del gruppo B.