“Ha violentato la figlia per tre anni”. Roma, 46enne finisce in carcere

La denuncia della madre, separata dall’uomo, ha fatto scattare le indagini. Gli abusi sarebbero avvenuti durante gli incontri che il padre aveva regolarmente con la bambina nella sua casa di San Cesareo

Indagini della polizia

Indagini della polizia

Roma, 12 gennaio 2024 – Secondo gli inquirenti gli abusi andavano avanti da tre anni. Un uomo di 46 anni è stato arrestato con l’accusa di aver ripetutamente violentato la figlia che ora ha 10 anni. Accadeva durante gli incontri che il padre – separato dalla madre –  aveva regolarmente con la bambina. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Tivoli, fa riferimento a tre anni di violenze. A far scattare le indagini che hanno evidentemente raccolto elementi tali da far scattare il carcere, è stata la denuncia della madre. 

L’indagato, di nazionalità rumena, è stato arrestato il 10 gennaio a San Cesareo, in provincia di Roma, dagli agenti della Polizia di Stato del pool specializzato nella violenza di genere e minori del commissariato Tivoli - Guidonia. 

Secondo la ricostruzione della procura di Tivoli, l'uomo, separato da alcuni anni dalla moglie, frequentava regolarmente i suoi due figli, in base a quanto stabilito dal giudice in sede di separazione. I due fratelli andavano nella casa del papà a San Cesareo, ed è qui che l’uomo trovava pretesti per distrarre il figlio maggiore e abusare della bambina. Che alla fine ha raccontato tutto alla mamma.