Venerdì 14 Giugno 2024

Trevignano Romano, il ritorno della “veggente” Gisella Cardia: "La Madonna è con me" / VIDEO

C'è anche un prete che fa le confessioni all'appuntamento per l’apparizione: è il primo raduno dei fedeli dopo le denunce e l’ordinanza di demolizione di teca e arredi del Comune

Trevignano Romano, 3 maggio 2023 - "Io intendo continuare a stare qui e non arretro neanche di un millimetro perché sto nella casa di Dio. Siamo in pochi ma siamo i coraggiosi. La mia fede mi fa star bene. Perché io ho la Madonna dalla mia parte. In questi giorni mi avete dipinta come un mostro, che sono satana in persona, che sono una che scappa e che sono blasfema ed eretica. Mi avete detto di tutto", così la "veggente" di Trevignano Romano, Gisella Cardia, ha detto ai giornalisti al primo raduno dei fedeli dopo le denunce. "Vogliono espropriarci il terreno perché preghiamo. Mi dicono che faccio business ma non è vero", ha detto la santona prima di iniziare la preghiera.

Approfondisci:

Papa Francesco, le apparizioni mariane non sempre sono vere

Papa Francesco, le apparizioni mariane non sempre sono vere

Un prete fa le confessioni

Come ogni 3 del mese, la donna ha dato appuntamento ai suoi fedeli, duecento o forse più quelli che si sono assiepati alla collina di via Campo delle rose di Trevignano Romano, dove sostiene avvengano le presunte apparizioni della Madonna.

Sulla collina è arrivato anche un prete a fare le confessioni ai fedeli. Un gesto di dissobedienza verso la curia di Civita Castellana che dopo aver aperto un'indagine contro ignoti per abuso di credulità popolare, aveva vietato ai religiosi di partecipare ai ritrovi. Dal mattino un gruppo sparuto di seguaci si è diretti verso le sponde del lago di Bracciano, dove si trovano la teca con la statua che piangerebbe sangue e la croce in legno, i manufatti posti sotto sequestro. Di contro, invece, i residenti di Trevignano non sono entusiasti per quanto accaduto.  

La “veggente” di Trevignano Romano, Gisella Cardia torna sulla collina. Un prete fa le confessioni (Foto a cura di Elena Polidori)
La “veggente” di Trevignano Romano, Gisella Cardia torna sulla collina. Un prete fa le confessioni (Foto a cura di Elena Polidori)

Il malumore dei residenti

In paese però l'umore non è affatto mistico. I cittadini infatti vogliono che si torni a parlare di Trevignano Romano per le bellezze e le attrazioni non per le presunte apparizioni. "Non abbiamo certamente bisogno di questo per avere turismo", dice una signore. Mentre un'altra abitante ripete: "Sono esaltati. Non ci puoi parlare", sottolinea. Alle 14.30 è cominciata la recita del rosario. ''Il sole, guarda il sole'' dice una anziana sgomitando. Intanto la veggente Gisella si dà da fare con penna e taccuino. ''Funziona così - spiega un signore - mentre noi siamo in ginocchio e preghiamo, la Madonna rivela a lei un messaggio che poi provvede a scrivere per rileggerlo a noi''. La cerimonia prosegue, tra mani alzate, canzoni e il vento che soffia incessante.

Approfondisci:

Madonna di Trevignano Romano, comune ordina demolizione di teca e arredi

Madonna di Trevignano Romano, comune ordina demolizione di teca e arredi

La lettura del messaggio della Madonna

''La Madonna dice 'figli miei sono madre di misericordia, non abbiate paura perché sono sempre accanto a voi, pregate affinché possa aprire i vostri cuori e alimentarci dell'amore di Dio, affinché la misericordia copra il mondo e l'umanità che sta andando verso la distruzione. La purificazione sarà dura ma necessaria''. È il messaggio di Maria letto ai fedeli dalla veggente.  ''La guerra è vicina e noi stiamo pensando a una donna che fa pregare, il demonio si è davvero scatenato ma la fede è più forte'', alza i toni, la santona al termine del messaggio della Madonna. Si sfoga infine davanti al suo pubblico ''due mesi e mezzo in cui mi è stato detto di tutto. Il mio maestro, il nostro maestro - aggiunge - mi ha insegnato ad amare anche i nostri nemici e per questo ho detto e chiesto alla Madonna benedizioni per i miei detrattori, per i giornalisti, per quelli che sono immischiati in un mondo dove non c'è più Dio''. Al termine della preghiera la veggente riceve e bacia i fedeli in fila, circondata dai supporters con pettorina e bodyguard.