Un’altra protesta di Ultima Generazione, due attivisti bloccano il traffico tra Trastevere e via Giulia: “La prigione ci fa paura, il clima di più”

Stamattina i due ambientalisti della campagna Fondo Riparazione hanno bloccato ponte Mazzini e sono stati fermati dalle forze dell’ordine

Una manifestazione del gruppo Fondo Riparazione di Ultima Generazione (foto d'archivio)
Una manifestazione del gruppo Fondo Riparazione di Ultima Generazione (foto d'archivio)

Roma, 11 dicembre 2023 – Un’altra azione di protesta questa mattina a Roma degli ambientalisti di Ultima Generazione che ha causato disagi al traffico in centro, sui lungotevere Tebaldi e Farnesina, all’altezza di Trastevere.

Approfondisci:

Ultima Generazione, blitz al Pantheon durante la messa dell’Immacolata. Il sacerdote li fa parlare: “Siamo dalla stessa parte”

Ultima Generazione, blitz al Pantheon durante la messa dell’Immacolata. Il sacerdote li fa parlare: “Siamo dalla stessa parte”

Verso le 8 di mattina due attivisti del clima aderenti alla campagna Fondo Riparazione, promossa da Ultima Generazione, hanno effettuato l'azione da loro chiamata “Anche io disobbedisco” ostacolando la circolazione lungo le due corsie di ponte Giuseppe Mazzini, tra Trastevere e l’autosilo di via Giulia.

Approfondisci:

Ultima Generazione, convalidato l’arresto per 12 attivisti: hanno bloccato l’autostrada Roma-Civitavecchia per mezz’ora

Ultima Generazione, convalidato l’arresto per 12 attivisti: hanno bloccato l’autostrada Roma-Civitavecchia per mezz’ora

Il blocco del traffico

L’azione è consistita nel bloccare la strada da soli e ed è stata rivendicata con un messaggio che ha descritto la protesta di Daniele e Maria Letizia che portavano cartelli con scritto: “La prigione mi fa paura il clima di più. Meno soldi per le armi più soldi per la gente. Giustizia climatica”. I due attivisti sono stati fermati dalle forze dell'ordine 

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui