Martedì 23 Aprile 2024

Sparano a due cani e minacciano coi fucili i passanti: denunciati ad Ardea due uomini con licenza di caccia

I due animali, o le loro carcasse, non sono stati trovati. Uno dei denunciati aveva le mani sporche di sangue

Sono intervenuti i carabinieri (foto d'archivio)

Sono intervenuti i carabinieri (foto d'archivio)

Ardea (Roma), 20 febbraio 2024 – Sparano a due cani in strada coi fucili e poi minacciano alcuni passanti residenti in zona, puntandogli contro le armi, intervenuti per cercare di fermarli. É accaduto ieri pomeriggio a sud di Roma, in una zona di campagna poco fuori dal centro abitato di Ardea, in via Enotria, dove, sotto agli occhi di alcuni residenti, due uomini armati di fucili hanno esploso diversi colpi contro due cani. Dopo la sparatoria gli animali non sono stati trovati né vivi né morti e i carabinieri stanno cercando di chiarire cosa sia accaduto. Non è escluso che all’origine della vicenda ci sia stata una lite tra persone del posto. 

I cani non sono stati trovati

La segnalazione al 112 è arrivata da alcuni residenti di via Enotria che hanno sentito gli spari. Alcuni testimoni hanno poi riferito ai carabinieri arrivati sul posto di aver visto i due uomini sparare contro gli animali e, quando sono intervenuti urlando per farli desistere, si sono visti puntare contro i fucili. I carabinieri hanno trovato i due uomini ai quali hanno sequestrato per misura preventiva diverse pistole e fucili detenute legalmente con la licenza per la caccia. I due cani, o le loro carcasse, presi a fucilate non sono stati trovati e sono probabilmente stati fatti sparire. Uno dei due uomini avrebbe avuto le mani sporche di sangue, mentre altre tracce di sangue sarebbero state trovate a terra. I due, entrambi italiani, sono stati denunciati.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui