Sabato 25 Maggio 2024

Super ricercato Usa fermato in piazza San Pietro durante l’udienza del Papa. La storia di Moises Tejada

L’uomo è stato intercettato dai poliziotti dell’ispettorato Vaticano. Nello Stato di New York aveva sequestrato e rapinato agenti immobiliari

Il criminale Moises Tejada trovato in piazza San Pietro durante l'udienza generale del Papa

Il criminale Moises Tejada trovato in piazza San Pietro durante l'udienza generale del Papa

Roma, 18 aprile 2024 – Si ferma la corsa del pericoloso criminale americano Moises Tejada, 50 anni, uno dei principali ricercarti dello Stato di New York, in piazza San Pietro a Roma. L’uomo è stato trovato con tre coltelli addosso in una piazza affollatissima per l’udienza generale di Papa Francesco dello scorso 10 aprile. Ma cosa ci faceva l’uomo a Roma? E dove si trovava prima?  A riportare la notizia è Repubblica, nelle pagine della cronaca di Roma, evidenziando che l’uomo è stato notato dai poliziotti dell’ispettorato Vaticano. "Gli agenti senza sapere chi fosse, grazie anche al loro intuito, non gli hanno mai levato gli occhi di dosso, nemmeno per un secondo, fino a decidere di fermarlo e, infine, perquisirlo", sottolinea il quotidiano spiegando che l'uomo aveva addosso "tre coltelli". L'uomo, secondo quanto riferisce il quotidiano, ha spiegato ai magistrati che ne hanno disposto l'arresto, di essere arrivato dal fronte ucraino dove avrebbe combattuto contro i russi. E' accusato di porto abusivo d'armi e resistenza. Negli Usa l'uomo è nella top 12 dei ricercati dello Stato di New York perché si sarebbe reso responsabile di sequestri di agenti immobiliari che rapinava. Attualmente l’uomo è in carcere in Italia in attesa della richiesta di estradizione da parte degli Usa.