Sintomi da intossicazione in un nido comunale di Roma, le maestre chiamano i soccorsi

Pelle e occhi arrossati in tutti i 26 bambini ospiti. Le insegnanti hanno accusato anche difficoltà respiratorie. Ispezione dei carabinieri, si attendono le analisi dei campioni

Presunta intossicazione alimentare in un asilo nido di Roma (foto di archivio)

Presunta intossicazione alimentare in un asilo nido di Roma (foto di archivio)

Roma, 11 dicembre 2023 – Prurito, bruciore alla gola e sensazione di soffocamento. Sono i sintomi che hanno allarmato le maestre dell’asilo comunale Mameli, in via Mameli a Trastevere, dove prontamente sono arrivati i soccorritori del 118. Dopo il pranzo tutti i bambini presenti, 26, hanno manifestato fastidi come arrossamenti della pelle e degli occhi. Tra le quattro insegnanti c’è chi ha anche avvertito problemi respiratori. Il sospetto è quello di una intossicazione alimentare.

Le cure sul posto sono comunque bastate, e alla fine nessuno è stato trasportato in ospedale. 

Nel nido il cibo viene solo riscaldato: è una ditta esterna che fornisce il servizio pasto. L’ispezione dei carabinieri del Nas nella struttura ha dato esito negativo. Il piano cottura era pulito e gli alimenti ben conservati. “Non si è quindi ritenuto necessario chiudere la scuola”, fa sapere il Nucleo antisofisticazione e Sanità. Ora si attendono i risultati delle analisi sulle campionature del pasto, per cui ci vorrà qualche giorno.

Bambini e maestre hanno avuto i “classici sintomi della reazione allergica o di una contaminazione. Non è escluso che si sia trattato di un alimento che hanno aperto e che magari gli era arrivato già mal conservato. Ma questo potranno dirlo solo gli esami di laboratorio". 

Una dirigente della struttura ha voluto precisare che “abbiamo chiamato il 118 per cautela” e che “i sintomi di bimbi e insegnanti si sono manifestati unicamente come rossore e prurito. Non c'è stata intossicazione. Le cucine, che qui abbiamo, sono igienizzate. 'Domani riapriremo regolarmente e attendiamo l'esito dell'ispezione''.