Martedì 16 Aprile 2024

Nettuno, in fuga dalla polizia si schianta con lo scooter rubato. Morto 49enne, grave il figlio 12enne

L’uomo si è scontrato con un’auto in transito: sotto choc il conducente

Incidente mortale a Nettuno: i carabinieri sul posto (Ansa)

Incidente mortale a Nettuno: i carabinieri sul posto (Ansa)

Roma, 14 marzo 2024 – In fuga dai carabinieri si è schiantato con uno scooter rubato ed è morto sul colpo. E’ successo alle 14.30 a Nettuno, comune alle porte di Roma, in via Comastri. La vittima è un cittadino bulgaro di 49 anni. Non si sarebbe fermato all’alt dei militari, finendo contro un’auto che passava in quel momento. Sul due ruote con lui c’era anche il figlio di 12 anni che è stato trasportato in ospedale: è grave ma non rischierebbe la vita. Sotto choc il conducente della macchina. 

I carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Anzio hanno sentito diversi testimoni per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto.

Secondo quanto accertato finora, lo scooter con a bordo padre e figlio non si è fermato all’alt di una volante del commissariato di Anzio. E’ partito così l’inseguimento ad alta velocità in mezzo al traffico, finito quando il 49enne ha bruciato uno stop impattando contro una macchina che proveniva da un’altra direzione. Con l’urto l’uomo è stato sbalzato per alcuni metri e si è schiantato contro il muro. 

Nulla hanno potuto gli operatori del 118, accorsi sul posto. E’ morto sul colpo. Il ragazzino di 12 anni, invece, è rimasto cosciente. Ora è al Bambino Gesù, raggiunto dalla madre. La prognosi è riservata ma i medici avrebbero escluso lesioni importanti. 

I proprietari dello scooter avevano denunciato il furto alcuni giorni fa. Da chiarire come e quando il mezzo sia stato rubato, e come la vittima ne sia venuto in possesso.