Venerdì 21 Giugno 2024

Covid nel Lazio, bollettino 20 dicembre: 2.598 contagi, otto morti

A Roma città 1.274 nuovi positivi, 760 nelle province. D'Amato: "Test rapidi inutili prima del cenone, necessario vaccinarsi"

Roma, 20 dicembre 2022 - Nel Lazio su 2.053 tamponi molecolari e 15.291 tamponi antigenici per un totale di 17.344 tamponi, si registrano 2.598 nuovi casi positivi (+1.626, qui il bollettino del 19 dicembre), sono 8 i decessi (+2), sono 717 i ricoverati (-68), 31 le terapie intensive (+1) e +4.503 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,9%. I casi a Roma città sono a quota 1.274.

Campagna vaccinale nel Lazio
Campagna vaccinale nel Lazio

Il bollettino dalle Asl 

Questo il dettaglio delle singole Asl. Asl  Roma 1: sono 483 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h. Asl  Roma 2: sono 483 i nuovi casi e 3 i decessi nelle ultime 24h. Asl  Roma 3: sono 308 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl  Roma 4: sono 122 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl  Roma 5: sono 174 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl Roma 6: sono 268 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. 

Nelle province si registrano 760 nuovi casi: Asl di Frosinone: sono 215 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Latina: sono 397 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h. Asl di Rieti: sono 56 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Viterbo: sono 92 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

D'Amato: "Test rapidi inutili prima del cenone, neccessario vaccinarsi"

L'influenza sta colpendo duramente, poi c'è il Covid ma anche il virus sinciziale, i virus para influenzali e il rinovirus. Sulla loro contemporanea circolazione si dice ''preoccupato'' l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato.

"Secondo l'alert che ha dato il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), la contemporanea circolazione del Covid e dell'influenza australiana può causare una pressione sulle nostre strutture ospedaliere. Non solo nel Lazio, ma su tutto il territorio nazionale'', ha sottolineato D'Amato, oggi a  Roma a Palazzo Baleani a margine della conferenza stampa di presentazione del 'Progetto per la salute e il benessere della donna', commentando le notizie relative ai virus dell'inverno che incombono sul Natale.

E proprio in vista delle festività, per D'Amato il consiglio è sempre lo stesso: ''fare i vaccini, anti Covid e antinfluenzale, ma anche e soprattutto indossare sempre la mascherina in presenza di anziani e fragili''. Riguardo al test rapido da effettuare prima del cenone della Vigilia o di San Silvestro, per l'assessore ''non serve a niente. Insisto, il tema vero è sottoporsi alla vaccinazione", conclude.