Ardea, 24enne nomade ferito in un tentativo di rapina: gli hanno sparato mentre tornava a casa

Il giovane è stato accompagnato dalla madre alle 3 di notte all’ospedale di Pomezia con una ferita da arma da fuoco a una mano

Intervenuti i carabinieri (foto di repertorio)
Intervenuti i carabinieri (foto di repertorio)

Ardea (Roma), 17 dicembre 2023 – Indagini per chiarire cosa sia accaduto la scorsa notte ad Ardea dove, intorno alle 3, un 24enne nomade si è presentato all'ospedale di Pomezia, accompagnato dalla madre, ferito da un colpo d'arma da fuoco a una mano. I medici dell’ospedale hanno avvisato i carabinieri di Ardea che sono intervenuti per sentire il ragazzo.

Cosa è accaduto

Il 24enne, appartenente a una famiglia della comunità nomade dei cosiddetti camminanti di Noto, ha raccontato di esser stato aggredito da sconosciuti alle spalle poco prima delle 23 di ieri in via Monti di Santa Lucia, ad Ardea, mentre tornava a casa. Nel tentativo di difendersi da un tentativo di rapina, sarebbe caduto a terra e nel rialzarsi uno dei banditi avrebbe fatto fuoco colpendolo a una mano. Dimesso dall'ospedale, ne avrà con una prognosi di 40 giorni. Davanti all'abitazione della madre, i carabinieri hanno riscontrato diverse tracce di sangue. Le indagini proseguono. 

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui