Domenica 21 Luglio 2024

Toti e l’ipotesi dei pm sul giudizio immediato

La procura di Genova sta valutando la richiesta del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ai domiciliari per corruzione, di poter incontrare esponenti politici per definire le politiche regionali. Toti sostiene che la limitazione della libertà ostacola l'attività politica. I pm stanno valutando se concedere gli incontri richiesti. L'attività investigativa continua.

Toti e l’ipotesi dei pm sul giudizio immediato

Toti e l’ipotesi dei pm sul giudizio immediato

Ancora due giorni poi, probabilmente, la procura di Genova risponderà al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti (foto), ai domiciliari dal 7 maggio per corruzione. La richiesta del governatore, che non ha intenzione di dimettersi, è quella di poter incontrare gli esponenti politici locali e nazionali. Incontri ritenuti "indispensabilì per definire le politiche regionali che il Consiglio regionale dovrà portare avanti".

La sua linea difensiva, in risposta al diniego della revoca dei domiciliari, è infatti quella che la limitazione di libertà intralcia l’attività politica. In queste ore i pm Luca Monteverde e Federico Manotti si sono riuniti insieme all’aggiunto Vittorio Ranieri Miniati e al procuratore capo Nicola Piacente, per capire se avallarre tutti gli incontri chiesti oppure solo a una parte, più ristretta. Sono tre le "macro categorie" indicate dal governatore: alcuni componenti della sua giunta, i segretari dei partiti di maggioranza in consiglio regionale e i vertici nazionali di Noi moderati. Nel frattempo i giudici dovranno decidere su una eventuale richiesta di giudizio immediato o di proposta di patteggiamento per gli indagati. Prima si dovrà aspettare l’esito dell’appello al Riesame contro la decisione di respingere la richiesta di revoca dei domiciliari, a cui in caso di diniego potrebbe seguire la Cassazione. Intanto prosegue l’attività investigativa. È stato sentito, come persona informata dei fatti Alfonso Lavarello, presidente dell’Aeroporto si Genova.