Tajani padrino di battesimo per una bambina nigeriana

FABRIANO (Ancona) «È un gesto importante». Don Aldo Buonaiuto non ha dubbi e lo ripete ca...

Tajani padrino di battesimo per una bambina nigeriana

Tajani padrino di battesimo per una bambina nigeriana

FABRIANO (Ancona)

"È un gesto importante". Don Aldo Buonaiuto non ha dubbi e lo ripete carico di commozione al ministro degli Esteri e vicepremier Antonio Tajani e alla moglie Brunella, arrivati di buon mattino da Roma in una chiesa di San Nicolò a Fabriano, nell’Anconetano, gremita di fedeli. L’occasione è il doppio battesimo della piccola Sara di 5 anni, la cui mamma nigeriana, vittima della tratta, è stata accolta nella locale comunità Papa Giovanni XXIII, e di una bimba di 6 mesi nata in un barcone di migranti ha ricevuto il sacramento. Padrini d’eccezione, appunto, Tajani e la moglie, insieme con Santo Versace e la moglie Francesca. Don Aldo ha ricordato l’interessamento del ministro nel ricongiungimento familiare che ha portato alla giornata di ieri. "La mamma era convinta di trovare in Europa il lavoro – ha spiegato il sacerdote – invece ha trovato il dramma, il calvario. Poi dentro questi drammi, Maria, che porta il nome della Madonna, ha avuto la forza di reagire, ha partorito il secondo figlio e per salvare la creatura è scappata in treno".

Orgoglioso, da par suo, è anche Tajani: "Ho conosciuto Maria nel corso di una visita che ho fatto il primo aprile alla comunità di don Aldo – ha raccontato il titolare della Farnesina –. Mi sono trovato di fronte a una situazione che non avevo mai avuto prima: una donna disperata mi si è inginocchiata e un po’ in inglese un po’ in italiano mi ha chiesto aiuto. Aiuto per ritrovare la figlia che era nel suo Paese. La Farnesina si è subito attivata e da qualche settimana la bambina è felice con la mamma".

Sara Ferreri