Giovedì 11 Aprile 2024

Sondaggi, centrosinistra cavalca l’onda lunga dell’‘effetto Sardegna’. FdI in calo: peggior dato da quando è al governo

Per la coalizione di governo in fumo quasi un punto percentuale nelle ultime due settimane. Il Pd guadagna lo 0,4%, mentre M5S perde lo 0,4%

La segretaria dem Elly Schlein

ELLY SCHLEIN SEGRETARIA PD

Roma, 14 marzo 2024 – E’ l’onda lunga dell’ ‘effetto Sardegna’, dove ha trionfato la candidata governatrice del centrosinistra Alessandra Todde, che fa segnare anche questa settimana una tendenza più che positiva per i partiti di Sinistra. Supermedia conferma quello che secondo gli analisti è un trend più che oscillazioni statistiche. Senza escludere un'inversione di tendenza dopo la vittoria del centrodestra in Abruzzo, l’ ‘effetto Sardegna’ prosegue questa settimana rilanciando i partiti di centrosinistra: ne beneficia il Pd, che con il 20% guadagna lo 0,6%, mentre Avs con il 4,2% fa segnare il suo dato migliore da inizio legislatura. M5s con il 16% perde lo 0,4%  mentre ne risulta penalizzato il centrodestra, con un 27,5% di FdI (-04%) che rappresenta il peggior dato dall'insediamento del governo. La Lega con l’8,2% perde lo 0,1%, mentre Forza Italia resta stabile al 7,7%. Seguono Azione 3,9 (=); Iv 3,3 (+0,1); +Europa 2,9 (+0,3); Italexit 1,5 (-0,2); Unione Popolare 1,3 (-0,1); e Noi Moderati 1,0 (-0,3). 

La Supermedia YouTrend/Agi è una media ponderata dei sondaggi nazionali sulle intenzioni di voto. La ponderazione odierna, che include sondaggi realizzati dal 29 febbraio al 13 marzo, è stata effettuata il 14 marzo sulla base della consistenza campionaria, della data di realizzazione e del metodo di raccolta dei dati.