"Premierato, decidono gli italiani"

ROMA «Lo decidono gli italiani alle urne chi governa la nazione e ha 5 anni per realizzare...

"Lo decidono gli italiani alle urne chi governa la nazione e ha 5 anni per realizzare il suo programma". La presidente del Consiglio Giorgia Meloni torna a spiegare la legge sul premierato: "Chi la contesta era abituato a fare il bello e cattivo tempo facendo e disfacendo il governo nei Palazzi sulla pelle degli italiani, per realizzare programmi che nessuno aveva votato, per mettere gente che nessuno aveva votato". I destinatari delle sue parole, non è un mistero per nessuno, sono i “Richelieu“ della politica italiana Gianni Letta e Giuliano Amato, che pubblicamente hanno espresso perplessità. La premier contrattacca: "Non abbiamo toccato i poteri del presidente della Repubblica che rimane inalterato". "Non abbiamo toccato i poteri di Mattarella, che è una figura che sicuramente per gli italiani rappresenta un assoluto punto di riferimento". Per Meloni la levata di scudi non è nel merito delle nuove regole, anzi le contestazioni "dimostrano che non si sa che cosa dire su questa riforma", perché "tutto quello che facciamo è sostenere che chi guida il governo lo devono scegliere gli italiani".