Martedì 23 Aprile 2024

Direzione Strasburgo. Giornalisti, generali e vecchie glorie. Europee, i primi nomi

Tra le formazioni politiche fervono i contatti per la definizione delle squadre. Annunziata, Albertini e l’ex Inps Tridico, con l’incognita Schlein e Meloni.

Direzione Strasburgo. Giornalisti, generali e vecchie glorie. Europee, i primi nomi

Direzione Strasburgo. Giornalisti, generali e vecchie glorie. Europee, i primi nomi

C’è l’usato sicuro dell’ex politico che intanto ha cambiato schieramento. Il mostro sacro del giornalismo adesso prestato alla missione di Strasburgo. Il "nome nuovo" Vannacci sul quale punta tutto la Lega di Salvini, con qualche frizione interna e ancora qualche indecisione. La carica dei candidati alle Europee per il voto dell’8 e 9 giugno è appena iniziata e i partiti si trovaùno a dover fare in fretta le scelte giuste per affrontare la campagna che porterà all’elezione di europarlamentari e presidente della Commissione.

I CAPILISTA

Sui capilista nel Pd peserà molto la scelta di Elly Schlein, che non ha ancora detto se si candiderà o meno, così come Giorgia Meloni per FdI. Intanto si parla di Lucia Annunziata primo nome dem al Sud. L’ex conduttrice aveva smentito la possibilità quando erano cominciate a circolare le voci, ma ora potrebbe aver cambiato idea. Altra idea è quella di Sandro Ruotolo, ex inviato di Michele Santoro e attualmente nella segreteria Pd. Per il Nord-Est, sempre in quota esterni, era circolato il nome di Cecilia Strada. Annunciata invece la candidatura dell’ex presidente dell’Inps Pasquale Tridico, padre del reddito di cittadinanza, nel M5S sempre nel Meridione. La Lega non ha ancora sciolto il nodo Roberto Vannacci, anche se era circolata la voce di un accordo già firmato in occasione delle notizie sulle sue inchieste e il Carroccio aveva rinnovato la fiducia al generale. Forza Italia si sta orientando su Fulvio Martusciello (al centro si parla di Renata Polverini), mentre la Lega potrà contare su Aldo Patriciello, che ha lasciato gli azzurri.

GLI EX

Poi ci sono gli ex. Letizia Moratti, ex ministra e presidente della Lombardia nel frattempo uscita dal centrodestra per provare l’avventura con il Terzo Polo, ha deciso di tornare all’ovile e sarà candidata nella circoscrizione Nord-Ovest. Con lei potrebbe esserci Gabriele Albertini, anche lui, come lei, già sindaco di Milano, che però "sta ancora resistendo" alle richieste di Tajani. Ha già confermato che correrà Roberto Cota, ex presidente leghista del Piemonte transitato in Forza Italia. Renzi starebbe trattando con l’ex ministro Clemente Mastella e la moglie Sandra Lonardo, che però "non vuole" dice il sindaco di Benevento.

ANTENNE SU STRASBURGO

La sezione giornalismo e storia della televisione italiana potrà contare su volti notissimi: la lista di Michele Santoro, mentre il Partito Democratico oltre ad Annunziata è in trattativa con l’ex direttore di Avvenire Marco Tarquinio. Pace Terra Dignità avrà tra i nomi in lista anche Raniero La Valle, il vignettista Vauro, l’editrice Ginevra Bompiani e l’attore Paolo Rossi. Poi lo scrittore Nicolai Lilin, il matematico Piergiorgio Odifreddi e due ex Movimento 5 Stelle: Marta Grande e Piernicola Pedicini. E a sorpresa anche un’ex Lega come Alessandra Guerra, già presidente del Friuli Venezia Giulia.