Mercoledì 24 Aprile 2024

Storie di straordinaria umanità. L’esempio arriva dagli animali

Lo scrittore Gazzaniga: "Chi compie scelte coraggiose può ispirare i ragazzi"

Storie di straordinaria umanità. L’esempio arriva dagli animali

Storie di straordinaria umanità. L’esempio arriva dagli animali

Autore di quattro romanzi e tre libri per ragazzi, Riccardo Gazzaniga, scrive "Da che ho memoria: lettere storie, racconti, temi, verbali (è ispettore della Polizia di stato)".

Perché hai deciso di scrivere per i ragazzi?

"Non è stata una vera decisione. Avevo pubblicato sui social alcune storie, per farne una sorta di “intrattenimento etico”. Quella della prima maratoneta Katherine Switzer, del salvataggio di ebrei di Gino Bartali, dei pugni chiusi di Tommie Smith e John Carlos a Città del Messico. Il loro successo fu tale che nacque l’idea di raccoglierle in un libro. I temi che mi muovono siano libri per “adulti” o per “ragazzi” sono giustizia, impegno civico, lotta per un ideale, in generale qualcosa che definirei empatia".

Come ti approcci a questi temi?

"Prima di tutto con l’animo di chi vuole conoscere e imparare. Leggo, domando, provo a mettermi nei panni altrui. Se parlo di qualcosa devo averlo assimilato nel cuore anch’io. Narrando ai ragazzi il mio approccio è quello di stare alla loro “altezza”, su piano paritario, mai come un adulto che, dall’alto, vuole spiegare o lasciare messaggi. E rifuggo la retorica o l’autoreferenzialità. Se una storia è buona e forte il narratore deve fare un passo dietro".

Il tuo ultimo libro ’Quello che non dicono’, ha per sottotitolo ’Storie di animali che ci insegnano ad essere umani’. Cosa dovrebbero imparare i ragazzi oggi?

"Non voglio insegnare, non ne ho titolo. Scrivo e racconto storie che spingano a riflettere. In ’Quello che non dicono’, sono quelle di 16 animali speciali le cui vicende si intrecciano con quelle umane: un esempio su tutti è la storia dello scimpanzè David Barbagrigia e di Jane Goodall (in foto), studiosa che grazie a lui rivoluzionò le conoscenze sui primati. Ma ci sono anche l’orca amputata Winter, Marsala, la cavalla di Garibaldi che ispirò la nascita dell’ENPA. Tramite loro, oltre ai miei temi usuali, parlo di cambiamento climatico, rispetto dell’ambiente, tutela della fauna".

Pensi che i libri possano essere uno strumento per ispirare il cambiamento nelle nuove generazioni?

"Per me il senso più forte di raccontare una storia ai ragazzi è quello dell’esempio. Leggere che qualcuno prima di noi ha compiuto scelte coraggiose, ha lottato per un’idea, ha cambiato una porzione di mondo o di storia, significa potersi ispirare nel nostro quotidiano".

A cura di Marina Santin