Mercoledì 17 Aprile 2024

’Sinceramente’ di Annalisa. Perché l’amore è senza catene

Annalisa conquista il terzo posto al Festival di Sanremo con la canzone "Sinceramente", un brano moderno che celebra la libertà di amare senza giudizi.

’Sinceramente’ di Annalisa. Perché l’amore è senza catene

’Sinceramente’ di Annalisa. Perché l’amore è senza catene

Mi sveglio ed è passata solo un’ora. Non mi addormenterò. Ancora otto lune nere e tu la nona. E forse me lo merito.

La vuoi la verità. Ma quale verità. Ti dico la sincera o quella più poetica. Mi sento scossa ah Ma quanto male fa. Come morire. Ma non capita. Sinceramente quando quando quando quando piango. Anche se a volte mi nascondo. Non mi sogno di tagliarmi le vene.

Sto tremando sto tremando. Sto facendo un passo avanti e uno indietro. Di nuovo sotto un treno. E mi piace quando quando quando quando piango. E anche se poi cadesse il mondo. Non mi sogno di morire di sete.

Non sarà Woodstock, ma sicuramente anche il Festival di Sanremo è migliorato parecchio in qualità. Soprattutto per il livello delle canzoni che suonano di una certa attualità sul palco dell’Ariston. È il caso di Annalisa che con ’Sinceramente’ si è classificata al terzo posto nella settantaquattresima edizione del Festival della Canzone. Il suo è un brano moderno, ben interpretato in linea (anche nel look) con il personaggio descritto nella canzone che ha realizzato insieme a Paolo Antonacci (figlio di Biagio e nipote di Gianni Morandi), Davide Simonetta e Stefano Tognini. Nella canzone Annalisa rivendica la libertà di non essere giudicata e di essere innamorata di chi la fa sentire davvero compresa e rispettata: "Sai già che è tanto. Se ti mando, mando, mando solo un messaggio. Due parole. C’è scritto sul finale Sinceramente. Tua".