Domenica 21 Luglio 2024

Parcheggiare è più facile nell’era digitale

Oltre il 50% degli automobilisti preferisce le app per la sosta ai metodi di pagamento tradizionali

Parcheggiare è più facile nell’era digitale

Parcheggiare è più facile nell’era digitale

Trovare o prenotare parcheggio nelle smart city non è più un problema. Gestire e pagare la sosta è diventato a portata di smartphone, basta una app e pochi click. E addirittura ora si può effettuare l’accesso nei parcheggi con telecamera in modo automatico, anche senza bisogno del cellulare, senza dover ritirare il ticket o recarsi alle casse per pagare.

La vita degli automobilisti sta diventando più agile ed efficiente, in una parola più ‘smart’. Nelle grandi città, come Milano, più del 50% degli automobilisti utilizza le app per la sosta, preferendole ai metodi di pagamento tradizionali, per un’esperienza di parcheggio più semplice, comoda e fluida non solo per la sosta in strada, ma anche in struttura. E il capoluogo lombardo non è l’unico dove si registra un boom di soluzioni innovative e intelligenti.

Varie città del Belpaese si stanno muovendo con decisione verso un futuro più efficiente e sostenibile, grazie alla trasformazione digitale come leva strategica per la mobilità urbana. Lo dicono i dati: da una ricerca dell’Osservatorio Smart City del Politecnico di Milano, è emerso che ben il 50% dei comuni italiani che hanno avviato progetti di ‘smart mobility’, ha implementato tecnologie digitali per la gestione dei parcheggi.

I piani di mobilità smart, per una sosta intelligente, rendono le città più vivibili e comode. E che le app stanno rivoluzionando l’esperienza di sosta per milioni di automobilisti, lo conferma anche uno studio di EasyPark, la più diffusa applicazione di mobile parking in Italia e in Europa. I dati parlano chiaro: le app per la sosta sono già presenti in quasi il 58% delle città italiane con strisce blu. Il servizio EasyPark, che già consente il pagamento della sosta su strada in 800 città italiane, è disponibile anche in diversi parcheggi in struttura in molte città, tra cui Milano, Torino, Alessandria, Ferrara e Pisa e nei parking hub FS Park- società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane- di Cagliari, Varese, Padova, Salerno, Napoli Centrale P1 e P2, in cui si può accedere in modo completamente automatico, grazie alla funzionalità EasyPark CameraPark e all’integrazione con la tecnologia per la lettura della targa. Obiettivo dichiarato per il 2024 è attivare il servizio in 25 parking hub FS Park su tutto il territorio nazionale. "In Italia, nell’ultimo anno abbiamo registrato un incremento del 144% delle transazioni nei parcheggi in struttura – sottolinea Silvana Filipponi, Country Director Italia di EasyPark Group -. Con la nostra app oggi non solo si può pagare la sosta su strada, ma si può effettuare l’accesso nei parcheggi con telecamera in modo completamente automatico, senza l’uso del cellulare, senza dover ritirare ticket o recarsi alle casse per pagare la sosta. Migliorare la mobilità e la qualità della vita sono per noi obiettivi chiave che siamo fieri di perseguire".

L’adozione di soluzioni innovative, basate su piattaforme digitali e su un approccio data-driven, sta dunque generando una serie di benefici per cittadini, imprese e amministrazioni locali. Al centro di questa trasformazione c’è dunque il settore della mobilità e della sosta, nel quale l’impatto della digitalizzazione è particolarmente significativo.

A cura di Maurizio Costanzo