Sabato 20 Luglio 2024
GIOVANNI BALLERINI
QN Nuove generazioni

’Jealous Guy’ di John Lennon. Le debolezze dietro il mito

L'articolo parla della canzone "Jealous Guy" di John Lennon, dedicata a Yoko Ono, che esprime rimorso per la gelosia e l'insicurezza del cantante, rivelando le sue debolezze e la sua sincerità.

’Jealous Guy’ di John Lennon. Le debolezze dietro il mito

’Jealous Guy’ di John Lennon. Le debolezze dietro il mito

Stavo sognando il passato. E il mio cuore batteva veloce. Ho cominciato a perdere il controllo. Ho cominciato a perdere il controllo. Non volevo farti del male. Mi dispiace di averti fatto piangere. Oh no, non volevo farti del male. Sono solo un ragazzo geloso. Mi sentivo insicuro. Potresti non amarmi più. Stavo tremando dentro. Stavo tremando dentro Oh, non volevo farti del male. Mi dispiace di averti fatto piangere. Oh no, non volevo farti del male. Sono solo un ragazzo geloso…. Stavo cercando di catturare i tuoi occhi. Ho pensato che stessi cercando di nasconderti Stavo ingoiando il mio dolore.

Scritta un po’ di tempo prima da John Lennon (una prima versione, con un altro titolo, era più intrisa di spiritualità, faceva seguito al viaggio in India dei Beatles) venne poi inserita in ’Imagine’, il suo quinto album in studio, che fu pubblicato nel 1971. In ogni caso, ’Jealous guy’ è una delle più belle canzoni che l’ex Beatles ha dedicato a Yoko Ono e una delle sue più significative e sincere in assoluto. Il brano allude alla gelosia e agli scatti d’ira che colpivano John di tanto in tanto. Rabbie e scompensi comportamentali che evidenziavano le debolezze di un carattere difficile, talvolta eccessivo che faceva talvolta da controcanto alla genialità del mito. Lennon, conscio di queste sue immaturità, da cui gli capitava di essere sopraffatto, in questa canzone chiede scusa, con grande dolcezza, alla compagna per queste sue asperità, per queste sue insicurezze.